Quantcast
Federlegnoarredo: "Riaprire è una priorità, nelle nostre aziende garantiamo sicurezza" - BergamoNews
L'appello

Federlegnoarredo: “Riaprire è una priorità, nelle nostre aziende garantiamo sicurezza”

"Nei nostri capannoni spesso si lavora con 10 metri di distanza, l'azienda non si raggiunge con i mezzi pubblici e siamo in grado di garantire tutte le misure di sicurezza necessarie, a partire da una revisione dei turni, a ingressi graduali per fasce d'età"

“Ieri ha riaperto chi si occupa di taglio e pulizia del bosco, chi fa pavimenti in legno, quelli che in termine tecnico hanno il codice Ateco 16. Ma è ovvio che senza l’apertura della filiera a valle perde un po’ di senso. Ora la riapertura dell’arredo, vanto del nostro Made in Italy che rappresentiamo nel mondo, deve essere una priorità: ogni giorno perdiamo pezzi di competitività e di mercato perché altri Paesi, Germania e Francia in primis, non sono fermi: i nostro buyer saranno costretti a comprare altrove”. Lo dichiara Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo.

“Il nostro comparto – spiega Orsini – ha aziende collocate in periferia e la parte amministrativa e tutto quanto possibile opera già in smart working. Nei nostri capannoni spesso si lavora con 10 metri di distanza, l’azienda non si raggiunge con i mezzi pubblici e siamo in grado di garantire tutte le misure di sicurezza necessarie, a partire da una revisione dei turni, a ingressi graduali per fasce d’età. Stare ancora fermi significa fermarci per sempre. Non possiamo permettercelo”.

IN UN VIDEO L’OMAGGIO DI PLAYER INTERNAZIONALI AL NOSTRO MADE IN ITALY

Roma, Firenze, Milano, opere d’arte del passato e del presente, mani sapienti che lavorano materia grezza, architetti che plasmano quella stessa materia con idee innovative. È un susseguirsi di immagini che esaltano il prestigio e l’unicità del design made in Italy raccontate dalle testimonianze di importanti designer e architetti che hanno partecipato al video realizzato da Hantang Culture in risposta all’iniziativa di FLA Eventi per la promozione del design italiano e pubblicato oggi sui canali social di FederlegnoArredo e Salone del Mobile.Milano e uscito in contemporanea sui media cinesi. Lo rende noto un comunicato di FederlegnoArredo.

Un omaggio davvero speciale da parte di player internazionali che è stato perfettamente sintetizzato nel “Ti amo Italia, non c’è design senza design italiano”. Un grande riconoscimento al valore e all’unicità dei prodotti della filiera del legno-arredo e alla sua capacità di dettare le tendenze senza mai abbandonare le proprie radici che affondano in un’artigianalità capace di sposarsi perfettamente con l’innovazione. Un grazie sincero da parte di Federlegno Arredo Eventi ad Hantang Culture e a tutti i professionisti che hanno partecipato, avendone colto l’importanza.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
banca
Federcontribuenti
Coronavirus, la battaglia delle PMI: “Nessuna sospensione per le richieste di rientro da fidi”
Blitz dei carabinieri al Policlinico di Ponte San Pietro
I controlli
Blitz dei carabinieri al Policlinico di Ponte San Pietro: nessuna irregolarità
Djokovic
Per respiratori e molto altro
Il cuore d’oro di Novak Djokovic: donazione all’Asst di Treviglio
calciobalilla Fas Pendezza
Appunti a matita
Fas Pendezza, quando il calciobalilla diventa oggetto di design
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI