BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palestra chiusa? Gli allenamenti di pallavolo continuano grazie a internet

L’iniziativa è promossa da Volley Azzano, Play & Enjoy Volley e Pallavolo Zanica, in collaborazione con Rete Terzo Tempo

L’emergenza coronavirus ha portato all’interruzione di tutte le attività sportive, anche quelle riguardanti i professionisti. Una situazione che non permette più allenamenti di squadra, alla quale, però, diverse società hanno posto rimedio grazie ad allenamenti individuali per gli sportivi, seguiti nel lavoro grazie alla rete.

Un metodo di lavoro utilizzato anche da alcune associazioni sportive dilettantistiche, tra cui Volley Azzano, Play & Enjoy Volley e Pallavolo Zanica che, in collaborazione con Rete Terzo Tempo, hanno proposto l’iniziativa #allenarsiacasa.

“Da quando, per limitare al massimo le possibilità di contagio da coronavirus, è stata imposta l’interruzione delle attività sportive, risulta veramente difficile allenarsi, ma le nostre associazioni, che si occupano di pallavolo soprattutto a livello giovanile, non ci stanno a fermare i loro atleti per tutto questo tempo. Da qui nasce l’idea di #allenarsiacasa”- spiegano i promotori del progetto.
Si tratta di un vero e proprio programma di lavoro settimanale, disponibile all’indirizzo https://3tempo.net/allenarsiacasa/. Grazie al supporto nella progettazione web di Tritatasti snc, sul portale sono disponibili quattro sedute di allenamento, supportate da vari video, con indicazioni da parte degli allenatori in merito agli esercizi da seguire.

“Non si tratta di un semplice eserciziario – spiega Filippo Franchi, presidente della Play & Enjoy Volley – ma di un vero e proprio programma di lavoro settimanale, formato da diverse sedute di allenamento, supportate da video e indicazioni dello staff tecnico delle tre associazioni”.

Il programma, composto da quattro sedute per settimana, si divide in una prima parte più fisica, con diversi esercizi per combattere la sedentarietà e rimanere in forma ( evitando quindi il rischio di un possibile futuro infortunio) ed una parte tecnica nella quale, non avendo i soliti spazi a disposizione, sono fondamentali fantasia e spirito di adattamento, arrangiando gli esercizi con la palla agli spazi disponibili in casa.

Le sedute di allenamento, di 60 minuti, presentano infatti diversi esercizi di riscaldamento, stretching e scarico, ma anche lavoro di potenziamento e cardio, oltre a parti dedicate alla tecnica.
“Quattro sedute a settimana, da fare quando si vuole. Ogni singola seduta – spiega Luigi Pasinetti, presidente della Pallavolo Zanica – è divisa in due parti: una fisica e una tecnica. La parte fisica è molto semplice da fare a casa, basta poco spazio. È utile per tutti gli sportivi, per sfogarsi e per mantenersi in forma. La parte tecnica invece, ha bisogno di più fantasia perché non tutti hanno grandi spazi, ma con un po’ di spirito di adattamento ci si riesce ad allenare anche con la palla”.

“Questa iniziativa – spiegano i promotori del progetto – è rivolta ai pallavolisti, in particolare alle giocatrici ed ai giocatori delle tre società, ma anche a tutti gli sportivi e a quanti, costretti a casa, sono privati di quell’ora d’aria o di palestra che serve anche come sfogo”. Diversi esercizi proposti, infatti, sono adatti a tutti, in modo da rispondere anche ad uno degli scopi dello sport a livello generale.

“In questo momento – spiega Maurizio Cividini, presidente del Volley Azzano – è più che mai importante il ruolo dello sport. Le ASD non possono abbandonare i loro atleti e devono portare avanti le loro principali missioni: combattere la sedentarietà e, anche con l’aiuto della tecnologia, continuare a sviluppare il senso dello stare insieme. Questo invito lo dobbiamo rivolgere a tutti: giovani, anziani, bambini, atleti e così via.

In questo senso, Rete Terzo Tempo valuta proposte per mettere a disposizione il suo portale a scuole o associazioni che desiderino dare continuità alle attività didattiche interrotte da questo maledetto virus”.

Attiva da circa una settimana, la risposta a questa iniziativa è già molto positiva. “Le ragazze – racconta Antonella Leuzzi di Rete Terzo Tempo – ci hanno dato dei buoni riscontri. Allenarsi a casa può essere molto utile per imparare ad “auto-allenarsi”, attitudine che fa la differenza in un atleta. Da sportivi dobbiamo essere in grado di adattarci e sappiamo che anche i momenti peggiori rappresentano un’occasione per crescere”. Leuzzi conclude poi con un invito: “valutiamo proposte per mettere a disposizione il sito web di Rete Terzo Tempo a scuole o associazioni che desiderino dare continuità alle attività didattiche interrotte da questo virus”.

Gli esercizi verranno riproposti e aggiornati ogni settimana, per allenarsi a casa, in attesa di una felice svolta a questa situazione difficile, che possa permettere il ritorno in palestra.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.