Quantcast
Coronavirus, gli acquerelli di Felice Feltracco all'asta per Bergamo - BergamoNews
Da asolo

Coronavirus, gli acquerelli di Felice Feltracco all’asta per Bergamo fotogallery

Quest’asta è rivolta a chi vuole fare un gesto di beneficenza tenendo per se un simbolo di appartenenza a Bergamo. In un periodo di difficoltà c’è la possibilità di godere della piacevolezza dell’arte facendo un gesto altruista.

C’è chi si affeziona a Bergamo anche se ci rimane per poco. È questo il caso di Felice Feltracco, acquarellista di Asolo, in provincia di Treviso.

Lui e Manuela Barani nel 2017 hanno pubblicato un libro “La città ulteriore”, diviso tra illustrazioni di Bergamo e testi. L’idea era di evidenziare sia al turista che al cittadino, aspetti meno comuni dei “soliti” panorami.

Questo libro è nato dall’interesse del pittore per la città, dopo che tra il 2014 e il 2015 aveva tenuto una mostra nella nostra città. Prima di allora Feltracco non conosceva Bergamo, è stata una piacevole scoperta durante le campagne fotografiche. E’ rimasto stupito nel vedere quanto bene la città si prestasse alla pittura e agli acquerelli in particolare.

Acquarelli all'asta per Bergamo

Feltracco ha già fatto un’asta a favore della sanità veneta, vendendo una propria opera. Questa volta tocca a Bergamo: il pittore si sente riconoscente verso la città e vuole dare il proprio contributo. In questi giorni, dal proprio profilo facebook, ha messo in vendita cinque acquerelli, tratti dal libro pubblicato nel 2017.

I soggetti sono tutti di Città Alta: due diverse vedute del battistero che hanno il significato simbolico di rinascita, la stazione alta della funicolare vista dal basso, la balconata di palazzo Terzi che riporta la citazione di Hermann Hesse “Un presagio d’infinito”, l’ultimo è la veduta di Città Alta dall’Orto Botanico a rappresentare l’integrità della città a cui tutti speriamo di tornare.

Acquarelli all'asta per Bergamo

“La città ulteriore” titolo del libro e della mostra dedicata, in origine, rappresentava la città che si vede guardando oltre gli aspetti più convenzionali. Ora “l’oltre” è un altro, guardare al futuro come augurio di tornare presto alla normalità dopo questo periodo doloroso.

Quest’asta è rivolta a chi vuole fare un gesto di beneficenza tenendo per se un simbolo di appartenenza a Bergamo. In un periodo di difficoltà c’è la possibilità di godere della piacevolezza dell’arte facendo un gesto altruista.

La base d’asta è 150 euro per ciascun acquerello e si concluderà alle 24.00 del 13 aprile. I vincitori dovranno effettuare un bonifico intestato a: Comune di Bergamo – Fondo di mutuo soccorso della città di Bergamo IBAN IT47R01111110100000065901

 Per informazioni contattare l’artista su facebook o scrivere a info@felicefeltracco.it

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
salami protezione civile coronavirus
Coronavirus & solidarietà
Mozzanica: “Compra un salame e sostieni la Protezione civile”
Giesse
L'iniziativa
Dai divani alle mascherine: Giesse si trasforma per l’emergenza Coronavirus
Bergamo ferita
L'iniziativa
“Bergamo ferita”, raccolta di fotografie per raccontare l’emergenza Coronavirus
pizza regalo Luca
Solidarietà
Luca e i suoi ragazzi ogni sera regalano teglie di pizza a medici e carabinieri
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI