Coronavirus, la Fondazione Enpaia sostiene l'ospedale di Bergamo - BergamoNews
La donazione

Coronavirus, la Fondazione Enpaia sostiene l’ospedale di Bergamo

La Fondazione Enpaia supporta tre ospedali impegnati in prima linea contro l’epidemia da Coronavirus

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Enpaia ha deliberato una donazione di 10mila euro per tre strutture ospedaliere impegnate in prima linea contro l’epidemia da Coronavirus.

L’Ospedale Luigi Sacco di Milano, l’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e l’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma (dove è stato isolato, per la prima volta in Italia, il virus ad inizio epidemia), riceveranno 10mila euro ciascuno. Un segnale di attenzione, da parte della Fondazione Enpaia, nei confronti di tre strutture sanitarie che si sono trovate in prima linea sin dalle prime fasi dell’epidemia, nelle zone più colpite, e si sono impegnate senza riserve e al massimo delle loro possibilità per garantire le cure ai malati e nello stesso tempo continuare il lavoro di ricerca per attenuare l’impatto dell’epidemia e debellarla.

leggi anche
  • La video denuncia
    Coronavirus, “Lavoratori della case di riposo e servizi assistenziali a rischio”
    mascherine
  • Casnigo
    Stroncato dal virus a 36 anni, “dedichiamo a Perro il ‘suo’ campo da basket”
    Generico aprile 2020
  • I.lab
    Valvole per respiratori e stampanti 3D: ricercatori Italcementi al lavoro contro il Covid-19
    italcementi maschera stampa 3d coronavirus
  • L'iniziativa
    Emergenza Coronavirus: raccolti 37.500 euro grazie all’evento con Roberto Re
    Roberto Re
  • La proposta
    Coronavirus e lavoro, Lia Bergamo lancia il progetto “Ripartenza”
    lia Libera imprenditori associati
  • Emergenza coronavirus
    Fondazione Mike Bongiorno dona 100mila euro a Cesvi e ospedale di Bergamo
    Mike bongiorno
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it