Coronavirus, Fondazione Artet promuove uno studio di ricerca sulla coagulazione del sangue - BergamoNews
All'ospedale di bergamo

Coronavirus, Fondazione Artet promuove uno studio di ricerca sulla coagulazione del sangue

Lo studio è coordinato da Anna Falanga, Direttore del Centro Trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo e Responsabile scientifico Fondazione ARTET.

Fondazione Artet onlus attiva nella ricerca sul rapporto tra trombosi, emostasi e tumori ha avviato, in collaborazione con l’Ospedale Papa Giovanni XXIII, lo Studio estensivo (o globale) della coagulazione in pazienti Covid19, un progetto di ricerca sulla coagulazione del sangue in pazienti affetti da Coronavirus.

Lo studio è coordinato da Anna Falanga, Direttore del Centro Trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo e Responsabile scientifico Fondazione Artet.

“Da allarmanti segnalazioni – dichiara Anna Falangasta purtroppo emergendo che la trombosi e, nel peggiore dei casi, l’embolia polmonare, sono una frequente complicanza, e talora la causa di morte, nei pazienti affetti da Covid19. I pazienti ricoverati per Covid19 mostrano infatti un eccessivo stato di ipercoagulabilità e cioè una forte tendenza a formare coaguli nel sangue. Proprio per questo motivo, i ricercatori medici e biologi del gruppo di Emostasi e Trombosi è coinvolto in prima linea nella gestione di queste complicanze e dei pazienti che già cronicamente in terapia con farmaci anticoagulanti sono esposti a queste infezioni. Il monitoraggio continuo dei marcatori della coagulazione in questi pazienti per identificare possibili fattori predittivi di trombosi è indispensabile ed è oggetto di ricerca per la messa a punto di strategie di prevenzione”.

Roberta Sestini e Giovanna Bosatelli, Presidente e Vicepresidente di Fondazione Artet: “Fondazione Artet intende dare il proprio contributo di ricerca pensando, in particolare, ai pazienti già fragili che necessitano di terapie antitrombotiche, antitumorali e trasfusionali e che contraggono il Covid19. La Fondazione è immediatamente scesa in campo per sostenere questo studio: solo con la ricerca scientifica potremo conoscere questo virus e fermarlo”.

Fondazione Artet è una Onlus che nasce nel 2018 per svolgere attività di ricerca scientifica nel campo delle relazioni tra trombosi, emostasi e tumori. La Fondazione mette al servizio della società le conoscenze scientifiche relative a questi campi e promuove progetti di cura e assistenza dedicati ai pazienti fragili che necessitano di terapie anticoagulanti/antitrombotiche e/o terapie trasfusionali. www.fondazioneartet.it

leggi anche
  • Tennis
    Jannik Sinner dona 12.500 euro a Bergamo: “Applauso ai volontari che hanno realizzato l’ospedale da campo”
    jannik sinner challenger bergamo
  • Raggiunto il picco
    Coronavirus, Siad: “In calo il consumo di ossigeno negli ospedali, sale quello nelle case”
    siad
  • Il blitz
    Coronavirus, i Nas all’ospedale di Alzano: avviata indagine dalla Procura di Bergamo
    Ospedale Alzano isolato
  • La ricercatrice falanga
    “La terapia con plasma iperimmune? Un’arma efficace in attesa del vaccino”
    Generico maggio 2020
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it