BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ascolto e supporto psicologico, educativo e domiciliare: un numero per i più fragili

Il progetto è in rete con diversi soggetti del territorio e le altre realtà che si occupano di fragilità nella Bergamasca, in particolare nella zona dell’hinterland, Valcavallina e Valcalepio

È nato un nuovo servizio telefonico gratuito per l’ascolto e il supporto delle persone con fragilità. Lo ha attivato la cooperativa sociale Namasté per rafforzare l’accompagnamento – anche a distanza – delle persone in carico nei propri servizi, allargandolo alle famiglie degli ospiti, degli operatori e dei volontari, così come a tutti coloro che ne hanno bisogno. L’iniziativa è realizzata in rete con i diversi soggetti del territorio e le altre realtà che si occupano di fragilità nella Bergamasca, in particolare nella zona dell’hinterland, Valcavallina e Valcalepio.

Il numero telefonico 3480114151 è attivo, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00. Risponde personale, con adeguate competenze professionali nell’ambito della fragilità, che ascoltano fatiche e bisogni, orientando in possibili soluzioni o servizi da attivare.

Nella prima settimana di attività, la maggior parte delle telefonate hanno richiesto consigli pratici e attivazioni per persone anziane e le loro famiglie che li hanno a carico.

QUALI SERVIZI OFFRE DIRETTAMENTE NAMASTé

A seconda del bisogno, la cooperativa, con sede a Seriate, potrà intervenire con supporto domiciliare per persone affette da Alzheimer con disturbo del comportamento e i propri familiari in difficoltà nella gestione quotidiana delle fragilità (igiene, doccia, …), per la spesa, pulizie, medicinali per persone anziane che vivono da sole e attraverso il sostegno psicologico per i familiari e caregiver di persone con fragilità.

Laddove necessari, sono previsti interventi domiciliari straordinari per le persone e famiglie con fragilità in cui l’ingresso a casa, in una relazione di cura, diventa indispensabile. Il servizio è rivolto in particolare agli anziani che non possono accedere ai Centri Diurni, ai ragazzi dell’assistenza educativa scolastica che non fruiscono della scuola a distanza, alle persone con disabilità senza possibilità di vivere quelle relazioni di cui si nutrono e di cui vivono.

E ancora: servizio di pasti a domicilio per persone con fragilità, supporto psicologico per le famiglie e i singoli, supporto pedagogico per i genitori, interventi educativi per le famiglie, attivazione di servizi di baby-sitter.

Per gli operatori (educatori, infermieri, Asa, Oss, insegnanti…) e tutti i lavoratori della cooperativa, sempre con la stessa modalità, è prevista formazione a distanza e supporto psicologico, in particolare per chi ha avuto dei lutti.

Il servizio sarà attivo per tutta la durata dell’emergenza sanitaria in atto. Non prevede alcun costo. Il costo della telefonata segue il proprio profilo tariffario.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.