• Abbonati
Coronavirus

L’esercito di nuovo a Ponte San Pietro: altre bare trasportate fuori provincia

Un'altra tristissima sfilata, nel silenzio, nella mattinata di sabato 4 aprile

Un’altra tristissima sfilata, nel silenzio, ha rotto la monotonia di questi interminabili giorni di quarantena a Ponte San Pietro: i mezzi militari dell’esercito sono tornati nel comune dell’Hinterland nella mattinata di sabato 4 aprile.

Ci sono altre salme da portare fuori città, fuori provincia, per essere cremate prima di far ritorno dai propri cari: è un rituale macabro, al quale purtroppo Bergamo inizia a farci, suo malgrado, l’abitudine.

Esercito Ponte San Pietro
La triste sfilata di via Papa Giovanni, a Ponte San Pietro

La sfilata dei militari che nessuno avrebbe mai voluto vedere, a Bergamo come a Ponte San Pietro, si è ripetuta a Bergamo anche gli scorsi 24 e 28 marzo, quando altre bare, dirette al forno crematorio di Borgo Panigale, a Bologna, avevano lasciato la nostra provincia.

Sabato la scena si è ripetuta, con cinque mezzi arrivati al capannone di via Papa Giovanni, nel quartiere Villaggio: sul posto anche i carabinieri.

Esercito Ponte San Pietro
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
mascherine
L'ordinanza
Coronavirus, Regione Lombardia: “Obbligo di copertura naso e bocca per chi esce di casa”
Generico aprile 2020
I dati di oggi
Coronavirus, a Bergamo non si arrestano i contagi: 9.588 i positivi, 273 nelle ultime 24 ore
Esercito bare Coronavirus
La proposta
Quei carri dell’esercito: primo sì alla Giornata in memoria delle vittime il 18 marzo
L'esercito trasferisce le bare in altre regioni
A san casciano
“I camion di Bergamo? Una fake news”: il Comune denuncia la consigliera toscana
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI