BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, il Rotary Città Alta dona 10mila mascherine a Bergamo

Il Sindaco Giorgio Gori ritira personalmente il materiale sanitario.

Da Prato a Bergamo in 8 ore. Le 10.000 mascherine prodotte in Toscana, il cui costo è stato coperto grazie ad una generosa sponsorizzazione di Itema Group, sono state recuperate oggi in tarda mattinata dal Carabiniere in congedo, e socio del Rotary Club Bergamo Città Alta, Michele Taddei, che in veste ufficiale, in rappresentanza non solo del Rotary Distretto 2042, ma anche dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Bergamo, si è recato a Prato per il ritiro del materiale sanitario. Nel tardo pomeriggio, Taddei era già di ritorno verso Bergamo e ha potuto consegnare le mascherine nelle mani del Sindaco Giorgio Gori a Palazzo Frizzoni. Il Sindaco ha ringraziato per il gesto di solidarietà il Rotary Distretto 2042 e per le mascherine ricevute, che ha visionato personalmente.

Generico aprile 2020

Sarà poi il Comune a distribuire il materiale sanitario, a sua discrezione, a chi ne ha più bisogno.
Commenta così l’azione il Governatore del, Rotary Distretto 2042 Giuseppe Navarini: “Grazie al gruppo di lavoro costantemente impegnato nel progetto Covid-19 Emergency, abbiamo concretizzato questa operazione per venire in aiuto al Comune di Bergamo e in particolare a tutti coloro che sono impegnati in prima linea nel combattere questa epidemia, soprattutto nella zona rossa. Siamo al servizio del territorio e lo facciamo attraverso una meticolosa ricerca di connessioni e sinergie con aziende italiane ed estere con l’obiettivo di trovare disponibilità di prodotti da acquistare direttamente o da ricevere sotto forma di donazione. Questa è una delle tante strade che stiamo percorrendo e delle iniziative che stiamo portando avanti per essere di supporto a Comuni, ATS e strutture di soccorso della Regione Lombardia. Al momento siamo in attesa di ricevere altro materiale sanitario dalla Cina da poter distribuire al più presto”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.