BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, a Bergamo non si arrestano i contagi: 9.588 i positivi, 273 nelle ultime 24 ore

L'assessore Giulio Gallera: "Abbiamo bisogno di dare l'ultima spallata andando avanti con comportamenti virtuosi, è una situazione che ci deve vedere assolutamente concentrati".

“Le giornate sono belle la voglia di uscire è tanta. Ma non si può ancora. Non abbiamo raggiunto ancora nessun obiettivo. Dobbiamo concludere la nostra opera e
proseguire nel nostro impegno altrimenti il nostro lo sforzo fatto sarà vanificato. Altrimenti i numeri cominceranno a peggiorare. Vi prego e insisto. Non uscite di casa se non nelle condizioni autorizzate e lecite”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in un messaggio mandato in onda durante la quotidiana diretta sulla pagina Facebook di LombardiaNotizieOnline, durante la quale l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha ospitato il direttore sanitario dell’Ospedale Sacco di Milano e il professor Gian
Vincenzo Zuccotti.

“I dati di oggi – ha detto Gallera – sono buoni, ma non ci possono portare a ritenere che tutto è dietro le spalle. Non siamo in una fase in cui c’è una riduzione continua e significativa. Abbiamo bisogno di dare l’ultima spallata andando avanti con comportamenti virtuosi, è una situazione che ci deve vedere assolutamente concentrati’.

I DATI

Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

– i casi positivi sono: 49.118 (+1.598); ieri: 47.520 (+1.455).

– i decessi: 8.656 (+345); ieri: 8.311 (+351);

– i dimessi e in isolamento domiciliare 27.134, di cui 13.242 con almeno un passaggio in ospedale e quindi in isolamento domiciliare e 13.892 per cui non si rileva alcun
passaggio in ospedale.

– in terapia intensiva: 1.326 (-55); ieri: 1.381 (+30).

– i ricoverati non in terapia intensiva: 12.002 (+200); ieri: 11.802 (+40).

– i tamponi effettuati: 141.877 (+6.826); ieri: 135.051 (+6.765).

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

Bergamo:  9588 (+273); ieri: 9.315 (+144).

REGIMENTI: “TUTELA LEGALE A OPERATORI SANITÀ IMPEGNATI IN QUESTA FASE DI EMERGENZA”

Luisa Regimenti

“Chiediamo al Governo di considerare la possibilità di tutelare con apposite norme tutti coloro che, in questo periodo di emergenza e di restrizioni delle attività produttive, devono recarsi sui luoghi di lavoro per garantire i servizi necessari alla popolazione e la cura e l’assistenza dei malati di Covid-19, mettendo così a rischio la propria salute”. È quanto dichiara l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti, medico legale, che aggiunge: “In prima linea ci sono innanzitutto medici, infermieri, operatori sanitari, ma anche autisti e volontari che svolgono i loro servizi sulle ambulanze, barellieri, addetti alle pulizie negli ospedali, farmacisti, personale dell’amministrazione pubblica, forze dell’ordine e chi lavora nelle aziende per mantenere attiva la filiera produttiva, assicurando così la merce sugli scaffali dei supermercati”.

“Come detto dal segretario della Lega Matteo Salvini, il nostro obiettivo è quello di tutelare legalmente queste categorie – continua Regimenti – come ad esempio i medici, che sono sicuramente esposti al contagio più di altri e i tanti decessi registrati finora lo dimostrano. Il settore della sanità, che sta facendo uno sforzo immenso per gestire l’emergenza di una pandemia probabilmente sottovalutata nella sua drammatica portata, continua ad essere sotto pressione, mancano strumenti di protezione personale e molti medici potrebbero ritrovarsi oggetto di cause di risarcimento per presunti episodi di malasanità legati all’epidemia di Covid-19. Lo Stato – conclude – ha il dovere di difendere chi oggi si sacrifica per dare una speranza e un futuro al Paese”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.