BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da fine gennaio a oggi: l’emergenza a Bergamo e provincia giorno per giorno

L’evoluzione temporale della pandemia nella Bergamasca: dalla prima task force regionale di fine gennaio fino alle ultime ore, con gli ospedali che hanno rischiato più volte il collasso e l’apertura dell’ospedale da campo.

Più informazioni su

28.01 – Nasce una task force regionale sul Coronavirus

Regione Lombardia attiva una task force per riconoscere e affrontare eventuali casi di Coronavirus: tre laboratori dove trasmettere i campioni da analizzare e 17 reparti di malattie infettive di riferimento.

30.01 – Primi due casi in Italia: sospesi i voli per la Cina

Il premier Giuseppe Conte, in una conferenza stampa con il ministro della Salute Roberto Speranza, annuncia il ricovero di due turisti cinesi a Roma, positivi al Coronavirus. Vengono bloccati i voli da e per Cina, Macao, Hong Kong e Taipei.

31.01 – L’Italia dichiara emergenza sanitaria per sei mesi

Il Consiglio dei Ministri decreta lo stato di emergenza sanitaria per sei mesi a causa del Coronavirus: una diretta conseguenza dell’emergenza sanitaria globale dichiarata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Qualche ora più tardi il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: “In Lombardia non c’è stato nessun caso di Coronavirus e i due cinesi che ieri sono risultati positivi, pur essendo atterrati a Malpensa, non sono transitati da Milano”.

Con lui l’assessore al Welfare Giulio Gallera: “La macchina sanitaria regionale ha dimostrato di funzionare con grande efficienza, muovendosi nel pieno e totale rispetto di protocolli e linee guida nazionali e internazionali. Il nostro sistema ha dato prova di massima competenza e reattività. Anche questo messaggio deve dare sicurezza e tranquillità. Sappiamo come agire e lo stiamo facendo con professionalità totale”.

03.02 – Prime conseguenze in provincia di Bergamo

Il concerto trevigliese della pop star cinese Li Ronghao, in programma il 23 febbraio, viene annullato: erano previste 1.500 persone ma l’incertezza dovuta al Coronavirus e alla chiusura dei voli da e per la Cina ha bloccato tutto.

06.02 – In aeroporto iniziano i controlli della temperatura

Ai passeggeri in arrivo con voli internazionali allo scalo di Orio al Serio vengono misurati i valori termici, su disposizione del ministero della Salute.

11.02 – Il sindaco Gori a pranzo in un ristorante cinese: “Nessun timore”

“Evitiamo che ai problemi veri, quelli legati alla malattia che si è diffusa in Cina, debbano sommarsi anche quelli generati solo dal pregiudizio”: con queste parole il sindaco di Bergamo Giorgio Gori lancia un messaggio alla cittadinanza, invitando a non generalizzare e ritenendo ingiustificato l’evitare ogni contatto con la popolazione cinese.

Per farlo pranza insieme alla Giunta e al consigliere delegato alle nuove cittadinanza Roberto Cremaschi in un ristorante cinese di Bergamo.

19.02 – Si gioca l’andata degli ottavi di Champions League tra Atalanta e Valencia

A San Siro arrivano 45mila bergamaschi, per una appuntamento storico: in molti, a posteriori, cerchiano questa data con la matita rossa, indicandola come una delle possibili cause dei dati devastanti sulla provincia bergamasca.

21.02 – Primo caso in Lombardia

Un 38enne di Codogno, in provincia di Lodi, risulta positivo al Coronavirus. In poche ore il numero dei contagiati sale a 36.

22.02 – Primo campanello d’allarme a Bergamo e le misure del Governo

Un uomo di mezza età viene ricoverato al Papa Giovanni XXIII con sintomi sospetti: il responso del tampone a cui viene sottoposto è negativo.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte presenta le prime misure cautelative e di contenimento: Lombardia e Veneto in stato di massima allerta, stop in ingresso e uscita dagli 11 comuni focolai tra le due regioni, stop alle gite scolastiche, eventi sportivi e manifestazioni fino al 2 marzo, sospese le lezioni nelle Università.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.