Il ministro Speranza: "Misure restrittive in vigore fino a Pasqua" - BergamoNews
Emergenza coronavirus

Il ministro Speranza: “Misure restrittive in vigore fino a Pasqua”

"I dati migliorano ma sarebbe un errore cadere in facili ottimismi. L'allarme non è cessato e per questo è importante mantenere fino al 13 aprile tutte le misure di limitazioni"

Il Governo Conte intende confermare le attuale misure restrittive per evitare il diffondersi del contagio da Coronavirus fino a Pasqua. Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza durante l’informativa in Senato sulla situazione dell’emergenza. “È intenzione del governo confermare le limitazioni a suo tempo imposte fino al 13 aprile. Il nostro obiettivo è non moltiplicare il numero dei positivi, ridurre i decessi ed evitare che il nostro sistema sanitario nazionale venga colpito da ulteriore tsunami”.

“Senza un vaccino – ha detto il ministro – non sconfiggeremo mai il Covid: siamo tutti consapevoli che per un periodo non breve dovremo sapere gestire questa fase di transizione ed evitare l’esplosione di nuovi focolai. I dati migliorano ma sarebbe un errore cadere in facili ottimismi. L’allarme non è cessato e per questo è importante mantenere fino al 13 aprile tutte le misure di limitazioni economiche e sociali e degli spostamenti individuali”.

leggi anche
  • Coronavirus
    Officina offre la manodopera per le riparazioni dei veicoli di medici, infermieri e volontari
  • L'iniziativa
    “Regalo mascherine ai bergamaschi che mi accolsero e omaggio papà che non c’è più”
  • L'intervista
    Coronavirus, Roberta Villa: “Un test del sangue aiuterà a capire se si è diventati immuni”
  • Verso l'inaugurazione
    Fiera di Bergamo, viaggio nell’ospedale da campo pronto per 142 pazienti Covid
  • Punto stampa
    Fontana: “Continuità sui numeri dei contagi, siamo su un piano, poi inizierà la discesa”
  • L'intervento
    Coronavirus, Ubi Banca vara un programma di 10 miliardi: “Rilancio Italia”
  • Coronavirus & solidarietà
    SVR dona crema per i lividi causati dalle mascherine a medici e infermieri della Gavazzeni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it