Quantcast
I ragazzi della General Medical Merate non si fermano: "Nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa di utile" - BergamoNews
Emergenza coronavirus

I ragazzi della General Medical Merate non si fermano: “Nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa di utile”

Un aiuto concreto e tangibile per aiutare chi opera in prima linea nel far fronte all'attuale emergenza sanitaria

Con impegno e dedizione i dipendenti la General Medical Merate, azienda produttrice di apparecchiature per la radiologia medical, non si fermano nemmeno in questi giorni di emergenza coronavirus e continuano a presidiare il loro posto di lavoro.

Le misure di sicurezza messe in atto dall’azienda vengono rigorosamente rispettate da tutti i dipendenti che si presentano puntuali nei reparti, in particolare nella linea ora specificamente dedicata ai sistemi radiografici portatili per l’emergenza Covid-19.

Lavorano senza sosta, con un po’ di batticuore e la precisa consapevolezza che il quotidiano impegno serve a supportare il sistema sanitario nazionale ed internazionale.

“Continuiamo a svolgere i nostri compiti con serietà, impegno e senso di responsabilità – dicono all’unisono i ragazzi della GMM -. Ogni giorno ci rechiamo al lavoro orgogliosi di produrre apparecchiature particolarmente utili ai professionisti sanitari in questo momento di enorme impegno”.

Avendo saputo che la società ha posto in essere diverse iniziative per supportare gli ospedali nell’emergenza, tra le quali la donazione di un’unità mobile digitale all’ospedale da campo dell’Associazione Nazionale Alpini allestito nell’area della Fiera di Bergamo, proprio vicino all’azienda, i dipendenti della GMM svolgono le loro mansioni con rinnovata passione e rinvigorita determinazione.

General Medical Merate

Un’unità mobile di radiografia che, insieme alle altre prodotte ed inviate in tutta Italia e nel mondo, permetterà di eseguire esami diagnostici senza dover muovere i tanti pazienti dai lettini o dalle barelle. Il sistema faciliterà il compito di medici e operatori sanitari dal momento che una radiografia del torace può essere determinante nell’identificare un focolaio in corso, ed essenziale per monitorare l’avanzamento o la regressione dell’infezione polmonare. Per dimensioni e facilità di trasporto diviene, inoltre, un alleato prezioso nella lotta contro il tempo imposta dall’attuale epidemia.

L’unità mobile di radiografia è prodotta dalla stessa General Medical Merate di Seriate, società che, fondata nel 1952, si posiziona oggi tra i primi produttori mondiali nella realizzazione di sistemi per la diagnostica ospedaliera, in particolare sistemi per la radiologia tradizionale. Attraverso la holding GMM Italia, la società è controllata dalla famiglia Sordi di Milano, fortemente legata al territorio bergamasco.

“Come famiglia e come gruppo – commenta la proprietà – non potevamo non intervenire in questo momento tanto difficile per la città e per la provincia di Bergamo. Insieme ai nostri collaboratori desideriamo dare un contributo concreto per sostenere l’impegno degli operatori sanitari”.

La gamma di prodotti della GMM include anche sistemi radiologici (sia statici sia dinamici) di avanzata tecnologia: tavoli telecomandati Radio/Fluoro di ultima generazione, sistemi pensili per la radiologia digitale diretta, sale radiografiche complete, archi chirurgici e sistemi mammografici, grazie alla società IMS Giotto SpA, situata a Bologna, acquisita recentemente dal Gruppo.

“Da sempre operiamo per salvaguardare la salute delle persone – conclude la proprietà -. In un periodo come quello attuale il nostro gruppo ha deciso di scendere concretamente in campo a fianco di chi lotta con lo stesso obiettivo. In questo momento di grande difficoltà nazionale e mondiale la richiesta di apparecchiature radiografiche mobili è cresciuta in modo esponenziale e la GMM, insieme ai suoi collaboratori e con l’impegno che la contraddistingue, sta intensificando la capacità produttiva per assicurare alle strutture ospedaliere italiane ed estere la maggior quantità possibile di sistemi utili per affrontare l’emergenza”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
tabella guarigioni regioni
Lo studio
La fine dell’epidemia? “In Lombardia il 22 aprile, in tutta Italia a metà maggio”
L'inaugurazione del centro Amazon a Casirate
Coronavirus e lavoro
Mascherine e ritmi di lavoro: botta e risposta su Casirate tra Cgil e Amazon
Re
L'iniziativa
Coronavirus: “Non lasciamoci abbattere, trasformiamo i problemi in opportunità”
scuola vuota (foto Kyo Azuma da Unsplash)
Emergenza a scuola
Richiesta di aiuto dalla preside di Albino: arriva il supporto contro la paura da Covid-19
Federica Pellegrini
La campionessa
Federica Pellegrini: “I miei cimeli all’asta per l’ospedale di Bergamo”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI