Chiude in bagno l'anziana madre e quando cerca di scappare la aggredisce: arrestata - BergamoNews
A pumenengo

Chiude in bagno l’anziana madre e quando cerca di scappare la aggredisce: arrestata

In manette C.R., 41enne disoccupata e con precedenti di polizia

Nel pomeriggio di martedì i carabinieri del Comando Stazione di Calcio, allertati dai vicini di casa, sono intervenuti a Pumenengo nell’abitazione di C.R., 41enne disoccupata e con precedenti di polizia che, poco prima e al culmine dell’ennesima lite violenta scaturita con l’anziana madre per futili motivi, l’aveva prima privata della libertà personale, rinchiudendola nel bagno di casa, e poi aggredita tirandola per i capelli e graffiandola al volto.

La 70enne, dopo esser rimasta rinchiusa per circa un’ora nel bagno, appena liberata ha tentato di uscire in strada per gridare aiuto ma è stata subito aggredita dalla figlia che l’ha afferrata per i capelli e trascinata dentro casa.

Tuttavia le grida dell’anziana hanno attirato l’attenzione di alcuni vicini di casa che subito hanno provveduto ad allertare i carabinieri tramite una telefonata al 112.

I militari intervenuti immediatamente sul posto, dopo essere entrati in casa e accertato che, oltre al sequestro di persona con la costrizione dell’anziana madre rinchiusa nel bagno prima e a seguire, dopo l’aggressione, in casa, quello non era il primo episodio di maltrattamenti, bensì di una lunga serie, hanno proceduto all’arresto della figlia 41enne, con l’accusa di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia.

Dopo la compilazione degli atti relativi all’arresto la donna, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata rinchiusa nella Casa Circondariale di Bergamo.

Per l’anziana madre sono stati allertati i sanitari del 118 che hanno provveduto a medicarla per le escoriazioni riportate al volto.

leggi anche
  • Carabinieri
    Mozzo, lanciano droga dalla finestra per liberarsene: arrestati 4 giovani
    carabinieri mozzi spaccio di droga
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it