BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Automha

Informazione Pubblicitaria

Coronavirus: “Non lasciamoci abbattere, trasformiamo i problemi in opportunità”

Mercoledì 1° aprile alle 20 il formatore Roberto Re terrà un evento mondiale online per aiutare a capire come affrontare la situazione che stiamo vivendo. Il ricavato verrà devoluto all'ospedale di Bergamo

La situazione che stiamo vivendo è difficile ma nessuna crisi è infinita: trasformiamo i problemi in opportunità. Non lasciamoci abbattere, stando a casa abbiamo più tempo da dedicare ai nostri interessi”. Così Roberto Re, capostipite dei mental coach in Italia, invita a valorizzare le giornate anche in questo periodo segnato dalla pandemia del Coronavirus.

Re

Per aiutare le persone ad affrontare l’emergenza in corso, mercoledì 1° aprile alle 20 terrà un evento in diretta mondiale online, un seminario che chiunque potrà seguire da casa tramite pc, smartphone o tablet: le iscrizioni sono aperte, cliccando qui.

Lo specialista ha deciso di mettere a disposizione le proprie competenze per dare un aiuto concreto tanto alla comunità, quanto agli operatori sanitari che sono in prima linea nella lotta contro il virus. “Uno shock così improvviso e profondo – spiega – può metterci a dura prova a livello mentale e va affrontato con i giusti strumenti: lavorare sulla propria intelligenza emotiva è fondamentale sia per vivere positivamente la fase attuale sia per prepararsi a superare con successo le sfide del prossimo futuro”.

Re, noto come l’Anthony Robbins italiano, condividerà un vero e proprio piano pratico per gestire le emozioni e liberarsi degli stati emotivi negativi evitando di lasciar prevalere l’allarmismo e di paralizzarsi sul divano in attesa che vengano diffusi i “bollettini di guerra” relativi a decessi o contagi.
Le misure di distanziamento sociale sono indispensabili per contenere il contagio: vanno seguite con il massimo senso di responsabilità da parte di tutti. Non si può negare, però, che queste regole abbiano profondamente sconvolto le nostre abitudini, i nostri rapporti con gli altri e il nostro benessere economico. Abbiamo dovuto cambiare da un giorno all’altro lo stile di vita, ma anche le relazioni con gli amici e con le persone care.

In questo momento è importante più che mai gestire in modo efficace le nostre giornate. Rispetto alla routine a cui eravamo abituati, abbiamo un’infinità di tempo libero per riprendere, magari, ciò che avevamo lasciato nel “cassetto”: ognuno ha sogni o progetti in sospeso a cui può dedicarsi.
L’incontro, che verrà seguito anche dall’organico dell’azienda Automha S.p.A., sarà utile per sviluppare e incrementare l’intelligenza emotiva e capire come è possibile gestirsi meglio per far fronte alle sfide con maggior padronanza di se stessi. Inoltre, si potranno acquisire strategie per contribuire a migliorare la propria vita, riuscire a prendere le decisioni con più facilità.
Al tempo stesso si potrà riconoscere più facilmente quello che si prova per decidere se si tratta di un’emozione appropriata e agire di conseguenza, liberarsi dagli stati emotivi negativi e vivere quelli positivi.

Al termine del seminario tutti i partecipanti riceveranno un PDF di oltre 150 pagine che include il manuale del corso e i contenuti del volume “Sviluppare l’intelligenza emotiva” presente nella collana “Coach di te stesso”. Il libro contiene le basi teoriche (in particolare quelle di Daniel Goleman, psicologo statunitense padre del concetto di Emotional Intelligence) e tante storie che aiutano ad assimilare meglio alcuni concetti chiave e offrono spunti pratici da applicare immediatamente.

La quota di partecipazione parte da una soglia minima di 10 euro. L’intero ricavato verrà devoluto in beneficenza all’ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo, la città italiana più duramente colpita dall’emergenza. “Questo è il nostro piccolissimo contributo per sostenere e dimostrare la nostra gratitudine alle persone che in questo momento stanno lottando in prima linea per tutti noi, spesso a discapito della loro stessa incolumità”, commenta Roberto Re, fautore dell’iniziativa benefica.

Per avere ulteriori informazioni rivolgersi a Marzia Fucili, referente della Roberto Re Leadership School di Bergamo, telefonando al numero 3355952193.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.