Quantcast
È stata tua la colpa, ma la politica pensi al presente e alla ripartenza - BergamoNews
Italia viva bergamo

È stata tua la colpa, ma la politica pensi al presente e alla ripartenza

Quando sarà il momento, noi di Italia Viva saremo i primi a pretendere chiarezza. Troviamo però che in questo momento sia più importante aprire il dibattito su come affrontare il presente e come programmare la ripartenza

La moda del momento è la caccia alle streghe. Chi non ha chiuso subito Nembro e Alzano? Chi non ha avuto la sensibilità di circoscrivere il focolaio e l’ospedale di Alzano? Chi ha invitato i cittadini ad andare a cena al ristorante? È colpa di questo o quel Sindaco, della Regione, della Presidenza del Consiglio…

A noi non interessa accendere la polemica sulle responsabilità di chi non ha chiuso per tempo le zone focolaio di contagio. È evidente che ci sono delle responsabilità così come è evidente che si dovranno istituire commissioni che indaghino. Quando sarà il momento, noi di Italia Viva saremo i primi a pretenderlo: occorre chiarezza. Troviamo però che in questo momento sia più importante aprire il dibattito su come affrontare il presente e come programmare la ripartenza. Pensando però in primo luogo alla sicurezza delle persone.

In questa fase Italia Viva Bergamo ha scelto di non partecipare a un dibattito politico locale spesso sterile e vuotamente polemico. Spesso in ritardo sugli eventi. Ci siamo messi però a disposizione della società. Abbiamo aperto sottoscrizioni, stiamo raccogliendo fondi e materiale di protezione per i medici di base, siamo in contatto con i Sindaci, la Provincia e gli altri partiti. Questo non è il momento delle polemiche e dei protagonismi. Basta post in cui il simbolo di partito è più grande del contenuto di cui si dovrebbe parlare!

Apriamo tavoli tecnici e politici pensando a come affrontare questa situazione, facendo ipotesi che ci portino in una realtà migliore, non semplicemente ricostruendo un passato che conosciamo, ma impiegando questo dramma per dar vita a un futuro più sicuro e migliore. Tavoli in cui non invitare solo i responsabili delle organizzazioni politiche e amministrative, ma quelle persone, intellettuali e imprenditori, che nel mondo universitario, produttivo e sociale si occupano di innovazione e scenari. Italia Viva è pronta, con tutte le competenze e l’entusiasmo dei suoi aderenti.

Renato Sarli e Livia Marcassoli sono i coordinatori provinciali di Italia Viva

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Medico di base
L'ordine
Dati sottostimati, così i medici di Bergamo avviano indagine su pazienti sintomatici
Dall’Albania 30 medici per aiutare anche gli ospedali bergamaschi
Domenica
Dall’Albania 30 medici per aiutare anche gli ospedali bergamaschi
mondonico
Il ricordo
Due anni senza il Mondo, ma la sua Clara lo tiene vivo con tante iniziative solidali
sindaci bergamaschi riunione coronavirus
Istituzioni & dolore
L’appello trasversale dei sindaci: “Basta attacchi, collaboriamo uniti”
cimitero di san pellegrino
La replica
Il sindaco: “San Pellegrino attento e sensibile con le vittime del virus”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI