Quantcast
Fuori casa senza motivo, sorpreso a vendere cocaina sulla ciclabile: arrestato - BergamoNews
A sorisole

Fuori casa senza motivo, sorpreso a vendere cocaina sulla ciclabile: arrestato

Si tratta di un 30enne palestinese, irregolare sul territorio nazionale, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Nella mattinata di venerdì, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato all’osservanza delle particolari prescrizioni imposte per contenere la diffusione del contagio da nuovo coronavirus, i Carabinieri della Stazione di Villa d’Almè, supportati da personale del 6° Battaglione Toscana, hanno arrestato un 30enne palestinese, irregolare sul territorio nazionale, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane è stato notato, in sella a una mountain bike, sulla pista ciclabile di Sorisole mentre vendeva della droga a un uomo del posto.

I militari lo hanno così fermato per un controllo: oltre a non aver giustificato la sua presenza sulla pista ciclabile, in violazione al Decreto della presidente del Consiglio, è stato trovato in possesso di 18 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina (per un totale di circa 18 grammi), oltre a 215 euro in contanti, di cui non ha saputo giustificare la provenienza.

Lo stesso è stato inoltre denunciato per violazione della normativa sulla legge immigrazione, nonché per l’art. 260 della legge 1265/1934 T.U. Legge Sanitarie (violazione ordine legalmente dato per impedire l’invasione o la diffusione di una malattia infettiva) e art. 452 c.p. (delitti colposi contro la salute pubblica).

Trasportato in carcere a Bergamo su disposizione della Procura della Repubblica, il 30enne è in attesa di essere giudicato.

Nel frattempo i militari hanno sequestrato anche i 2,3 grammi di stupefacente venduta poco prima, consegnata spontaneamente dall’acquirente che ha ammesso la compravendita per 150 euro.

 

Più informazioni
leggi anche
Ospedale Papa Giovanni medico dottore
L'intervento
Carnevali a Verdelli: “Non chiusure, ma solidarietà tra Regioni”
gelmini coronavirus carabiniere
Sovere
Addio al maresciallo Fabrizio Gelmini, un’altra vittima dell’Arma
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it