BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Insieme contro il coronavirus: da ABF Bergamo concorso per gli studenti

Il primo tema affrontato dal concorso riguarda l’Italia e la bandiera tricolore

ABF Bergamo ha deciso di proporre un concorso ai propri alunni per affrontare l’emergenza legata al coronavirus con lo scopo di dare libero sfogo alla creatività e liberare pensieri positivi, per lavorare e sentirsi più vicini agli altri, seppure nella forzata distanza fisica e nella drammaticità della situazione.

Una bella iniziativa che vede protagonisti anche i docenti, i quali affermano che “ABF c’è, i docenti ci sono e vogliono con ogni strumento possibile essere presenza viva e attiva nelle lunghe giornate degli allievi, gli studenti ci sono e con passione dedicano il loro tempo a creare”.

Il primo tema affrontato dal concorso riguarda l’Italia e la bandiera tricolore e proprio sulla pagina Facebook di ABF Bergamo stanno apparendo le immagini di torte, risotti, manicure, make-up e abiti, tutti declinati in versione verde, bianco e rosso. Nelle prossime settimane le tematiche affrontate saranno molteplici, facendo sì che ogni studente possa rappresentare il soggetto prescelto utilizzando le proprie competenze, sensibilità e fantasia. L’idea di questa iniziativa è nata da uno studente, Erland Zyla, un futuro da stilista, che ha in questo modo individuato un sistema per andare al di là degli schemi didattici più istituzionali.

abfm bergamo coronavirus concorso

“C’è un protagonismo attivo dei ragazzi, che ci stanno mettendo la testa e il cuore, oltre la matematica e l’italiano: questa è un’unità di apprendimento trasversale, che coinvolge tutti i corsi della nostra sede e crea un forte senso di appartenenza”, commenta Erminio Salcuni, responsabile di ABF Bergamo.

L’istituto bergamasco, come molti altri, si è adattato alla situazione creata dal Covid-19, realizzando una didattica a distanza attraverso l’uso di dispositivi e canali tecnologici, come strumenti forniti da Google, ma anche con canali più informali, come Whatsapp, email e telefonate. Per le attività laboratoriali è stato necessario promuovere iniziative autonome, guidate con grande inventiva e partecipazione da parte dei docenti.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.