BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, a Bergamo 1.234 persone a casa con l’ossigeno

Ats: "Questo tipo di assistenza è particolarmente importante perché consente di seguire in modo idoneo i malati al domicilio, evitando il ricovero negli ospedali che sono al limite della capienza"

Più informazioni su

Sono 1.234 le persone che tra il 13 e il 24 marzo hanno ricevuto presso il proprio domicilio la bombola di ossigeno liquido necessaria ad aiutarli nella respirazione per contrastare il Covid-19 grazie alla collaborazione tra l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo, le principali aziende produttrici di ossigeno liquido, i medici di base e le farmacie del territorio.

“L’assistenza domiciliare con l’ossigeno liquido per i pazienti Codiv-19 è particolarmente importante in questo momento perché consente di seguire in modo idoneo questi malati al domicilio, evitando il ricovero negli ospedali che, come sappiamo, sono al limite della capienza – commenta Massimo Giupponi, direttore di Ats Bergamo – Ringrazio le aziende produttrici che si sono messe a disposizione del nostro Servizio farmaceutico per ottimizzare le forniture attraverso la ripartizione del territorio, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, le farmacie e le forze dell’ordine, che intervengono per il recupero delle bombole esauste, e le UTES. Si tratta di un impegno corale che determina un grande aiuto per l’intero sistema sanitario territoriale nel suo complesso”.

Ats ricorda che sono il medico di base o il pediatra di libera scelta a prescrivere l’ossigeno liquido tramite ricetta rossa; a seguire le farmacie attivano le aziende competenti per il territorio per la consegna al domicilio. Non è quindi necessario (né possibile) che i singoli cittadini si rivolgano autonomamente alle imprese fornitrici.

La destinazione territoriale delle bombole

Bergamo 191

Seriate 139

Dalmine 153

Val Seriana 151

Val Cavallina 101

Val Seriana Superiore e Val di Scalve 106

Valle Imagna e Villa d’Almè 77

Isola Bergamasca 74

Treviglio 69

Val Brembana 41

Grumello del Monte 56

Romano di Lombardia 42

Alto e Basso Sebino 34

Le aziende coinvolte

– Valle Imagna e Villa d’Almè, Valle Brembana: Gas tecnici Foligno srl, Rivoira Pharma srl

– Valle di Scalve: Linde Group

– Romano di Lombardia e Treviglio: Medicair Italia srl

– Bergamo: Medigas Italia srl, Gruppo Siad

– Dalmine e Isola Bergamasca: Sapio Life srl

– Valle Cavallina, Valle Seriana, Alto Sebino, Basso Sebino: Vitalaire Italia spa

– Seriate, Grumello: Vivisol srl

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.