BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

È morto don Vito Magri, per undici anni sacerdote al Santuario di Caravaggio

Nei primi anni di sacerdozio, tra il 1965 e il 1974, aveva svolto mandato anche a Calcio e Fornovo San Giovanni

È spirato nella notte tra lunedì 23 e martedì 24 marzo, in una stanza della Fondazione Ospedale Caimi di Vailate, don Vito Magri. Era originario di Brignano Gera d’Adda.

Classe 1931, diplomato in Scienze sociali, don Vito è stato ordinato sacerdote il 27 giugno del 1954. Avrebbe compiuto 89 anni a metà maggio.

I suoi primi anni di sacerdozio sono stati come vicario negli oratori: a Sesto Cremonese (1955-1956), Romanengo (1956-1957), Cremona nella parrocchia di Sant’Abbondio (1957-1965), Calcio (1965-1969) e Fornovo San Giovanni (1969-1974).

Nel 1974 la nomina a parroco di Isengo, fino al trasferimento nel 1998 a Fiesco, sempre come parroco.

Poi l’esperienza al Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio, dove ha ricoperto il ruolo di sacerdote cooperatore dal 1999 al 2010. Al Santuario di Caravaggio ha poi continuato a risiedere svolgendo ancora il proprio ministero.

Dalla fine del 2017 risiedeva nella casa di riposo di Vailate, dove è morto lunedì notte.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.