Mycroclean Italia: "Richieste per milioni di mascherine, si lavora 12 ore al giorno" - BergamoNews
Emergenza coronavirus

Mycroclean Italia: “Richieste per milioni di mascherine, si lavora 12 ore al giorno”

In questi giorni arrivano richieste per milioni di pezzi, “stiamo dando il massimo, c’è chi aggiunge gratuitamente ore di lavoro, doniamo più che possiamo. Siamo vicini col cuore a Bergamo”

Il suo lavoro, Mycroclean Italia, lo svolge da oltre 20 anni con professionalità e passione.

L’azienda, che ha sede a Gorgonzola, è specializzata nel servizio di decontaminazione particellare degli abiti e nella produzione di indumenti a barriera. In pratica, Mycroclean Italia crea indumenti per chi deve lavorare in ambiente assolutamente sterile, nel quale l’uomo non deve esser fonte di alcuna contaminazione.

Le mascherine

Le mascherine prodotte dall’azienda sono quindi realizzate con tessuti a barriera, cuciture e chiusure garantiscono che nulla possa uscire. Sono lavabili (ognuna anche 500 volte) e sterilizzabili.
“La qualità non si improvvisa – spiegano-, non esistono mascherine fai-da-te. O sono fatte come si deve o valgono tanto quanto un fazzoletto davanti alla bocca”.

Mycroclean Italia

L’emergenza

In questo periodo così difficile, di estrema emergenza, Mycroclean Italia si trova a gestire enormi richieste. “Lavoriamo 12 ore al giorno -sottolineano dall’azienda-, abbiamo solo 16 dipendenti, alcuni dei quali mettono a disposizione gratuitamente ore di duro lavoro. Siamo sommersi di chiamate, soprattutto da Bergamo, ma anche da Parma”. Se in genere in un anno Mycroclean vende 100 mila mascherine, ora l’azienda sta ricevendo ordini per milioni di pezzi, ma riesce a evaderne circa 50 mila in dieci giorni.

Mycroclean Italia

“Non è facile – raccontano -. Il materiale per realizzarle era finito, ora ne abbiamo recuperato altro. I costi per il trasporto sono aumentati, eppure noi stiamo facendo di tutto per mantenere il prezzo invariato. Per quel che possiamo doniamo. Abbiamo regalato mascherine a una suora che in un convento si prende cura di anziani, abbiamo donato cappucci scafandri che sono stati consegnati all’ospedale di Parma. Ora faremo tutto il possibile per Bergamo, che vive una situazione drammatica. Siamo vicini col cuore a tutti i bergamaschi e a coloro che sono stati toccati da lutti. Non smetteremo di dare il massimo”.

Mycroclean Italia
leggi anche
  • La risposta
    Coronavirus, all’appello di Regione Lombardia rispondono 1.500 medici volontari
    medici regione
  • La donazione
    Emergenza Coronavirus, l’Ente Bilateriale del Terziario dona 4 ventilatori al Papa Giovanni
    Ente Bilateriale del Terziario dona 4 ventilatori al Papa Giovanni
  • L'appello unanime
    Tutta la politica di Bergamo chiede a Regione e Governo maggiori restrizioni
    sindaci bergamaschi riunione coronavirus
  • La decisione
    Troppa gente non resta in casa: l’esercito pattuglierà le strade di Bergamo
    Esercito
  • Val brembana
    San Giovanni Bianco, ritrovato l’uomo positivo al Covid-19 scappato dall’ospedale
    Lenna
  • Dentro l'emergenza
    Coronavirus, aziende bergamasche in campo per la produzione di mascherine a km zero
    mascherine sanitarie
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it