Quantcast
San Giovanni Bianco, la novena della Sacra Spina trasmessa dagli altoparlanti - BergamoNews
La celebrazione

San Giovanni Bianco, la novena della Sacra Spina trasmessa dagli altoparlanti

La chiesa del paese si è attrezzata per far arrivare il messaggio a tutti gli abitanti

In tempi di Coronavirus anche a San Giovanni Bianco si sono dovuti adeguare. Così, venerdì 20 marzo la novena di preparazione alla celebrazione della Sacra Spina è stata trasmessa agli abitanti del paese con gli altoparlanti posizionati all’esterno della chiesa parrocchiale.

Secondo la tradizione, ogni venerdì santo la Sacra Spina produceva fiori miracolosi, finché a interrompere il prodigio venne nel 1598 il sacrilego furto da parte di un ex filatore ed ex galeotto del paese, tal Bernardo Archaino. La reliquia fu ben presto ritrovata, ma da allora il miracolo non ebbe più luogo. Il culto crebbe comunque e legò la devozione di molti fedeli al fatto prodigioso che vuole “fiorita” la Sacra Spina negli anni in cui il giorno dell’Annunciazione (25 marzo) coincide con quello del venerdì santo.

Il miracolo si è ripetuto anche di recente, il 25 marzo 2016, quando la presenza di gemme e la variazione cromatica furono confermate dalla speciale commissione nominata proprio da monsignor Francesco Beschi. L’annuncio arrivò nella parrocchiale di San Giovanni Bianco per voce di monsignor Davide Pelucchi, vicario generale della Diocesi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI