BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non aprite ai sanitari, non c’è nessun incaricato”: l’allarme a Cividate al Piano

L'appello del Comune: "Non sono state date autorizzazioni a contattare telefonicamente i cittadini, né a effettuare visite domiciliari"

C’è chi non ha scrupoli nemmeno davanti all’emergenza Coronavirus. Nemmeno davanti a un anziano solo, indifeso e spesso spaventato. Continuano infatti i tentativi di truffa a scapito delle persone anziane e non. Telefonate nelle quali vengono richieste condizioni di salute o viene anticipata una visita domiciliare per richiedere informazioni sul contagio.

Nella scorsa settimana l’allarme era stato lanciato ad Arcene, Lurano e Mozzanica, dove finti tecnici sanitari annunciavano un fantomatico intervento di igienizzazione delle abitazioni private.

Questa volta tocca a Cividate al Piano, sempre nella Bassa: è il Comune, direttamente dai propri canali social, a rivolgersi ai cittadini.

⚠ Telefonate sospette.
A seguito delle numerose segnalazioni pervenute all’Ufficio di Polizia locale, l’Amministrazione…

Pubblicato da Comune di Cividate al Piano su Giovedì 19 marzo 2020

“A seguito delle numerose segnalazioni pervenute all’ufficio di polizia locale – si legge su Facebook -, l’amministrazione comunale avvisa la cittadinanza che non sono state date autorizzazioni a contattare telefonicamente i cittadini, né a effettuare visite domiciliari volte a dare informazioni sulla diffusione del nuovo Coronavirus. Vi preghiamo di diffondere questo messaggio e di metterne al corrente specialmente le persone anziane”.

La raccomandazione è sempre la solita: non dare adito alle richieste, perchè dall’altra parte della cornetta c’è un malvivente. Se ricevete chiamate simili avvertite subito le forze dell’ordine.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.