Il ministro Boccia: "L'ospedale di Bergamo necessario, medici da altre regioni" - BergamoNews
Il titolare delle autonomie

Il ministro Boccia: “L’ospedale di Bergamo necessario, medici da altre regioni”

Nei prossimi giorni un centinaio di medici di tutte le regioni per rinforzare il sistema sanitario regionale. 

“Voglio essere chiaro, quella di Bergamo è una struttura necessaria e andrà realizzata”. Lo dice il ministro delle Autonomie Francesco Boccia dopo aver appreso dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli che la Regione Lombardia ha sospeso la realizzazione dell’ospedale degli alpini (leggi qui).

Il ministro ha poi sottolineato che proprio per ovviare alla carenza di personale medico in Lombardia, arriveranno nei prossimi giorni un centinaio di medici di tutte le regioni per rinforzare il sistema sanitario lombardo.

leggi anche
  • Emergenza coronavirus
    Ospedale da campo in fiera, Gallera: “Nessun dietrofront, ma servono medici”

Dunque, l’ospedale da campo a Bergamo si farà “Grazie a chi, con pragmatismo e determinazione, ha lavorato a diversi livelli istituzionali per superare le titubanze di Regione Lombardia. Grazie alle regioni che hanno risposto cogliendo la disponibilità del Governo per l’invio di medici e personale sanitario. Perché Bergamo ha davvero bisogno di questo ospedale da campo”. Lo dichiarano i deputati bergamaschi del PD Maurizio Martina ed Elena Carnevali, il senatore e viceministro all’economia Antonio Misiani, assieme al Sindaco Gori e il segretario provinciale Davide Casati e al consigliere regionale della Lombardia Jacopo Scandella.

 

leggi anche
  • Emergenza coronavirus
    Luca Viscardi lotta al Papa Giovanni: “Grazie a medici e infermieri, sempre presenti e attenti”
  • L'iniziativa
    Coronavirus, in Valle Seriana Superiore e Val di Scalve supporto psicologico telefonico
  • La testimonianza
    Coronavirus, Michela Moioli piange nonna Camilla: “È impossibile elaborare il dolore”
  • Restrizioni coronavirus
    Bergamo, 8 ragazzi nel parco di Loreto per un picnic: denunciati
  • Nato l'11 febbraio
    Una buona notizia: a Bergamo dimesso il primo neonato colpito da Covid-19
  • La lettera
    Il grido di dolore del Pronto Soccorso di Seriate: “Aiuto, siamo stremati”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it