• Abbonati
Il presidente lombardo

Fontana: “Da giovedì potremo vedere se il trend in crescita dei contagi s’inverte”

Ma ancora una volta sottolinea che "i comportamenti dei lombardi da mercoledì scorso non sono cambiati ancora in modo sufficiente. Bisogna essere più rigorosi: no passeggiatine, no la spesa se non serve, non mollare l'attenzione".

Il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana fa il punto con i giornalisti martedì in tarda mattinata. “Le proiezioni sui contagi a ora si discostano poco rispetto a lunedì: c’è una leggera crescita dei contagiati rispetto a ieri. Il cambiamento di rotta ci sarà quando inizieranno a dimostrare la loro efficacia le misure restrittive applicate, diciamo da giovedì”.

E ancora una volta evidenzia che “i comportamenti dei lombardi da mercoledì scorso non sono cambiati ancora in modo sufficiente. Bisogna essere più rigorosi: no passeggiatine, no la spesa se non serve, non mollare l’attenzione. No alla vita normale.

Fontana ringrazia per la grande solidarietà dei lombardi e di organizzazioni importanti come la Croce Rossa: “Ieri iniziavamo a essere vicini alla fine dei letti di rianimazione, abbiamo fatto chiamate con presidente Rocca e stamattina sono arrivati 40 respiratori che ci danno la possibilità di dare ancora risposte e nuovi letti di rianimazione”.

Grazie poi a “tutti quelli che lavorano: medici, infermieri, volontari, onlus, accoglienza malati… Ai tanti imprenditori che in queste ultime ore si sono mossi. una dimostrazione di grande solidarietà: importanti risorse e vicinanza coi cittadini che pure stanno fanno donazioni: con offerte che vanno da 5 euro a 10 milioni. Grazie al corpo di ballo della Scala che sta realizzando un video per sollecitare comportamenti che continuiamo a sollecitare”.

E annuncia di aver svolto in mattinata una riunione operativa con il team di Bertolaso “per approfondire il progetto del nuovo ospedale in Fiera Milano. Credo sia tata data una notevole accelerazione al tutto: continuo a essere ottimista nella possibilità di realizzarlo. Stiamo facendo gli ultimi discorsi nel reperimento dei respiratori”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
Ufficio Postale
Emergenza coronavirus
La Cgil: “Due lavoratori morti da venerdì alle Poste bergamasche, chiudetele”
post it (Patrick Perkins da Unsplash)
Resi#stiamoacasa
Impariamo a stare a casa: decalogo per una perfetta pianificazione
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI