Coronavirus, Slp Cisl: "Poste chiuda tutti gli uffici in Bergamasca" - BergamoNews
La richiesta

Coronavirus, Slp Cisl: “Poste chiuda tutti gli uffici in Bergamasca”

Richiesta di Slp Cisl per tutti i recapiti: “Che cosa aspetta Poste Italiane a chiudere?". Modificati orari, ma solo 26 uffici non aprono. Pepe: “La gente vada agli sportelli solo per le emergenze”

Poste Italiane sta modificando gli orari di apertura degli sportelli e introduce delle variazioni a partire da martedì 17 marzo nella provincia di Bergamo.

Nessun ufficio resterà aperto con doppio turno; 16 saranno aperti solo la mattina su 6 giorni; altri 269 saranno aperti a giorni alterni, e solo la mattina, anche se di questi solo 120 sono stati già razionalizzati; altri 49 sono aperti perché già razionalizzati e solo 26 rimangono chiusi.

“Lunedì è morto un postino a Ponte San Pietro…. cosa aspetta lo Stato a chiuderci?” chiede Rossana Pepe, segretaria generale di Slp Cisl Bergamo. Nelle intenzioni della società il provvedimento intende da una parte accogliere le richieste del Governo a ridurre comunque fonti di possibile diffusione del contagio, ma nello stesso tempo continuare a garantire un servizio pubblico.

“È da giorni che chiediamo un provvedimento di sospensione totale dell’attività per allineare Poste Italiane a una politica di restrizioni più efficace e tutelare, non da ultimo, la salute del personale degli uffici che ancora lamentano una inadeguata distribuzione di presidi di protezione”.

“Anche il recapito è molto in sofferenza: manca tutto, si centellinano le mascherine e il disinfettante per le mani. Questi ragazzi sono fuori, spaventati come tutto il resto del mondo. Infine – conclude la sindacalista –, i cittadini devono recarsi agli sportelli solo per le emergenze, perché è molto pericoloso”.

leggi anche
  • Coronavirus
    Berlusconi dona 10 milioni alla Regione per realizzare l’ospedale in Fiera a Milano
    berlusconi
  • Emergenza coronavirus
    Intesa Sanpaolo: accesso in filiali disponibile esclusivamente su appuntamento
    Intesa sanpaolo
  • Coronavirus
    “Giù la Tari ai commercianti durante la chiusura”: a Verdellino si studia la misura
    Tari
  • I dati
    Coronavirus a Bergamo, in una settimana 330 morti, 14 volte in più rispetto a un anno fa
    bara
  • Emergenza coronavirus
    Misiani: “Sospensione dei versamenti Iva per tutte le imprese”
    Misiani
  • Dalmine
    Coronavirus, Tenaris realizza a tempo record le bombole per ossigeno Siad
    tenaris dalmine
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it