Quantcast
Papa Francesco a piedi per Roma, prega per la fine della pandemia in due chiese simbolo - BergamoNews
Il pellegrinaggio

Papa Francesco a piedi per Roma, prega per la fine della pandemia in due chiese simbolo

Con la sua preghiera, il Santo Padre ha invocato la fine della pandemia che colpisce l'Italia e il mondo, implorato la guarigione per i tanti malati

Domenica pomeriggio Papa Francesco ha lasciato il Vaticano in forma privata e si è recato in visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore, per rivolgere una preghiera alla Vergine, Salus Populi Romani, per invocare la fine della pandemia.

“Successivamente, facendo un tratto di Via del Corso a piedi, come in pellegrinaggio, il Santo Padre ha raggiunto la chiesa di San Marcello al Corso” per pregare per “la fine della pandemia”. Lo riferisce il direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni. In questa seconda chiesa si trova il Crocifisso miracoloso che nel 1522 venne portato in processione per i quartieri della città per invocare la fine della ‘Grande Peste’ a Roma.

“Con la sua preghiera – riferisce Bruni -, il Santo Padre ha invocato la fine della pandemia che colpisce l’Italia e il mondo, implorato la guarigione per i tanti malati, ricordato le tante vittime di questi giorni, e chiesto che i loro familiari e amici trovino consolazione e conforto. La sua intenzione si è rivolta anche agli operatori sanitari, ai medici, agli infermieri, e a quanti in questi giorni, con il loro lavoro, garantiscono il funzionamento della società”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico marzo 2020
Aveva 92 anni
Addio all’architetto Vittorio Gregotti, per Bergamo progettò la Gamec e la chiesa di Loreto
Andrea Angeloni
Coronavirus
L’ultima videochiamata ai figli, poi l’sms dei dottori: “Adri è morto, accarezzato da noi”
Gallera
Domenica
Coronavirus, Gallera: “Più decessi ma meno pazienti gravi: continuate a stare in casa”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI