Quantcast
Lega: "Non si può far pagare il parcheggio ai dipendenti dell'ospedale di Bergamo" - BergamoNews
Emergenza coronavirus

Lega: “Non si può far pagare il parcheggio ai dipendenti dell’ospedale di Bergamo”

Belotti e Pergreffi: "La Bergamo Hospital Parking faccia un gesto simbolico, sconti la quota dal canone pagata dall'Ospedale e consenta la sosta gratuita"

“In questi giorni che vedono negli ospedali la trincea della guerra al coronavirus, medici e infermieri vanno sostenuti, elogiati, rincuorati e ringraziati. Per questo riteniamo indegno e umiliante che a fronte di turni massacranti i dipendenti del Papa Giovanni XXIII si trovino pure a dover pagare il parcheggio”.

Sono queste le premesse che hanno mosso i parlamentari bergamaschi della Lega Daniele Belotti e Simona Pergreffi. “Dopo la segnalazione arrivata da alcuni infermieri – spiegano Belotti e Pergreffi – abbiamo subito contattato la direzione dell’ospedale, la Provincia di Bergamo (da cui dipende la concessione del parcheggio) e la Bhp spa, la società del gruppo Interparking (realtà multinazionale che opera in nove paesi europei e a cui fanno capo vari parcheggi in Italia tra cui il Tronchetto di Venezia) ha in gestione i 2.300 posti auto dell’Hpg23″.

“In questo momento di emergenza – continuano i due parlamentari – serve una mano da parte di tutti: ecco perchè chiediamo pubblicamente, dopo averlo fatto in privato, alla Bhp di ‘scontare’ dal canone, che l’ospedale paga per il parcheggio dei propri dipendenti, questo periodo di incredibile stress. Stiamo parlando di circa 58.000 euro al mese, ma più che la cifra, in questo caso è il grande significato simbolico verso chi sta rischiando in corsia la vita per salvarne altre”.

“Siamo consapevoli che è un momento difficile per tutti, anche per chi gestisce parcheggi visto che la gente non esce di casa – aggiungono Belotti e Pergreffi – ma siamo certi che possa prevalere il buonsenso di esentare il costo del posto auto a chi è costretto a lavorare senza tregua, con le piaghe in viso per le maschere di protezione. La direzione dell’ospedale, che si era attivata già venerdì, non ha ancora avuto risposta da Bhp, mentre noi abbiamo chiesto al Presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli, che ha condiviso immediatamente la richiesta e si è prontamente mosso tramite i suoi uffici, di fare altrettanto”.

“Restiamo fermi su un punto – concludono i due parlamentari -: che arrivi da un gesto concreto di Bhp o da una rimodulazione della convenzione da parte della Provincia o da una presa in carico della direzione dell’ospedale, di certo a tutti i dipendenti del Papa Giovanni va concesso il parcheggio gratuito fino alla fine dell’emergenza coronavirus”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
ossigeno siad al papa giovanni
Bergamo
Coronavirus, Siad incrementa l’ossigeno all’ospedale Papa Giovanni
bara
I dati
Coronavirus a Bergamo, in una settimana 330 morti, 14 volte in più rispetto a un anno fa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI