Coronavirus, Nolangroup proroga la chiusura del sito produttivo - BergamoNews
Brembate

Coronavirus, Nolangroup proroga la chiusura del sito produttivo

Nolangroup Spa manifesta la propria vicinanza a tutti gli operatori sanitari impegnati in questa dura lotta oltre a tutti quei lavoratori che ci stanno permettendo di soddisfare i nostri bisogni primari e fondamentali per la vita.

Nolangroup Spa ha deciso di prorogare la chiusura del proprio sito produttivo di Brembate, già fermo da venerdì scorso, fino al 23 marzo prossimo.

“Questa decisione ci permetterà nel frattempo di meglio analizzare le istruzioni di cui al protocollo per la messa in sicurezza degli ambienti di lavoro dello scorso 14 marzo, di integrare tutte quelle misure che non fossero già state messe in atto precedentemente e valutare l’evoluzione del virus” si legge in una nota diramata dall’azienda.

Nolangroup Spa manifesta la propria vicinanza a tutti gli operatori sanitari impegnati in questa dura lotta oltre a tutti quei lavoratori che ci stanno permettendo di soddisfare i nostri bisogni primari e fondamentali per la vita.

leggi anche
  • I dati
    Gallera: “A Bergamo per la prima volta contagi minori che in altre province”
    bancari con la mascherina coronavirus
  • Aiuti alle imprese e alle famiglie
    Coronavirus, il Governo vara il decreto “cura-Italia”
    Conte Giuseppe
  • Il premier
    Conte e il decreto: “Attiviamo flussi per 350 miliardi, non fermiamo alluvione coi secchi”
    Conte Covid
  • La riflessione
    Coronavirus e lavoro, Cgil: “Corsa contro il tempo, chi produce va messo in sicurezza”
    Metalmeccanici al lavoro anche ad agosto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it