Coronavirus, le ragazze del Chievo Fortitudo donano i soldi delle multe all'ospedale di Bergamo - BergamoNews
Solidarietà

Coronavirus, le ragazze del Chievo Fortitudo donano i soldi delle multe all’ospedale di Bergamo

Le giocatrici della squadra di calcio veronese hanno scelto di destinare all'ospedale bergamasco i soldi delle multe interne accantonati in questi mesi

Le ragazze del Chievo Fortitudo Mozzecane, squadra di calcio femminile impegnata nel campionato nazionale di serie B, hanno deciso di devolvere i soldi delle multe interne all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

La disciplina viene prima di tutto e ogni squadra di calcio, sia maschile che femminile, si regola con norme che scandiscono la quotidianità dello spogliatoio. Viene multato, ad esempio, chi si presenta in ritardo agli allenamenti o chi salta l’allenamento senza una valida giustificazione, e le somme vengono accantonate nella cassa comune della squadra.

Invece di utilizzarli per la tradizionale cena di fine stagione o per una festa a conclusione del campionato, alla Prima Squadra e alla Primavera del Chievo Fortitudo Mozzecane è venuta la bella idea di destinare i soldi, accantonati in questi mesi, alla struttura bergamasca che sta affrontando in prima linea l’emergenza Coronavirus.

È bello sapere che in un momento così difficile per il tutto il Paese, in particolare per la Bergamasca, calciatrici di una squadra lontana cento chilometri dal capoluogo orobico abbiano voluto sostenere l’ospedale di Bergamo e dare una mano a chi ne ha più bisogno. Un piccolo contributo per un grande gesto.

leggi anche
  • Il lutto
    Coronavirus: addio a Carlo Zavaritt, stimato pediatra ed ex assessore
    carlo zavaritt
  • La dedica
    A quanti combattono contro il Coronavirus l’inno d’Italia dell’orchestra “La nota in più”
    lanotainpiù
  • Solidarietà
    Da Italcementi donazione di 100mila euro all’ospedale Papa Giovanni XXIII
    Italcementi km rosso
  • Fino a lunedì 23 marzo
    Coronavirus, Evoca chiude un’altra settimana: “Necessario per garantire sicurezza”
    evoca
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it