Autostrade Lombarde dona 30 mila euro agli ospedali di Bergamo e Brescia - BergamoNews
Emergenza coronavirus

Autostrade Lombarde dona 30 mila euro agli ospedali di Bergamo e Brescia

Il Gruppo Autostrade Lombarde, con Brebemi e Argentea Gestioni, a supporto della Sanità Pubblica bresciana e bergamasca, contro l’epidemia di Covid-19.

In un territorio colpito pesantemente dal contagio, anche Autostrade Lombarde, con Brebemi e Argentea, scende in campo per supportare la sanità pubblica bresciana e bergamasca, coraggiosamente in prima linea nella lotta al coronavirus.

Nei giorni scorsi sono stati infatti donati 15 mila euro alla Fondazione Comunità Brescia Onlus per Asst Spedali Civili di Brescia e ulteriori 15 mila euro all‘Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Autostrade Lombarde, fortemente legata a questi territori e con l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria, si è concretamente posta a fianco di chi sta dando prova di grande professionalità e abnegazione, incoraggiando l’intero tessuto imprenditoriale bresciano e bergamasco a compiere un atto di responsabilità nei confronti del suo territorio, per supportarlo in una fase così cruciale.

leggi anche
  • L'emergenza
    Ats: “In arrivo 10mila mascherine per medici di base e personale Rsa”
    mascherine Ats
  • Aiuti alle imprese e alle famiglie
    Coronavirus, il Governo vara il decreto “cura-Italia”
    Conte Giuseppe
  • Il premier
    Conte e il decreto: “Attiviamo flussi per 350 miliardi, non fermiamo alluvione coi secchi”
    Conte Covid
  • La riflessione
    Coronavirus e lavoro, Cgil: “Corsa contro il tempo, chi produce va messo in sicurezza”
    Metalmeccanici al lavoro anche ad agosto
  • Fino a lunedì 23 marzo
    Coronavirus, Evoca chiude un’altra settimana: “Necessario per garantire sicurezza”
    evoca
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it