Quantcast
Assistenza educativa scolastica: si lavora per didattica a distanza anche per gli alunni con disabilità - BergamoNews
A bergamo

Assistenza educativa scolastica: si lavora per didattica a distanza anche per gli alunni con disabilità

Il Comune di Bergamo contatta scuole e famiglie: previste modalità di intervento differenziate

La fase di grande incertezza dovuta alla diffusione del Covid-19 costringe ad affrontare una situazione che ha ricadute importanti sulla vita delle persone, delle famiglie e delle comunità.

Visto il protrarsi della sospensione delle attività scolastiche, il Comune di Bergamo si è attivato, attraverso l’Assessorato all’Istruzione e le cooperative sociali Serena e Alchimia, per effettuare un monitoraggio diretto della situazione che stanno vivendo gli alunni con disabilità, per i quali è attivo il Servizio di Assistenza Educativa Scolastica, e le loro famiglie.

Tale monitoraggio sarà effettuato dal coordinatore o assistente educatore/educatrice di riferimento che contatterà le scuole e le famiglie per raccogliere le esigenze specifiche degli alunni, ma anche delle loro famiglie, in materia di attività didattiche a distanza al fine di attivare, in raccordo con la Scuola e il Comune, modalità di intervento differenziate, anche tenendo conto del Piano educativo individualizzato di ciascun alunno/a.

“La cura educativa per i bambini e i ragazzi con disabilità seguiti dal servizio di assistenza educativa scolastica – spiega l’Assessore all’istruzione del Comune di Bergamo Loredana Poli – deve trovare anche in questi giorni complicati modalità di vicinanza e di supporto, anche se non necessariamente in presenza. Il prolungarsi della fase di sospensione delle lezioni richiede di mettere a disposizione dei ragazzi, in accordo con scuole e famiglie, la professionalità degli educatori e delle educatrici, ferme le tutele dei lavoratori e dei cittadini in materia sociosanitaria”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Bicicletta per disabili
Al via la sperimentazione
A Bergamo, la prima bicicletta per disabili: “Per un trasporto sicuro e divertente”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI