Quantcast
Ottima accoglienza e pure i casonsei per i bergamaschi in quarantena a Palermo - BergamoNews
Coronavirus

Ottima accoglienza e pure i casonsei per i bergamaschi in quarantena a Palermo

L’enogastronomia siciliana ha ideato l’Operazione Pale/rgamo (acronimo di Palermo+Bergamo): "L’unione tra le ‘diversità’ genera un qualcosa che è ben oltre la mera somma"

Ottima accoglienza e pure un piatto di casonsei. I 29 turisti bergamaschi in quarantena in un hotel di Palermo stanno trascorrendo così il loro periodo di isolamento dopo la scoperta della positività al Coronavirus di tre di loro.

leggi anche
ospedale cervello palermo
66 anni
Palermo, festa di compleanno in ospedale per la bergamasca con Coronavirus

Pur essendo rinchiusi all’interno della struttura alberghiera, i nostri conterranei non si sentono soli, coccollati dall’affetto del personale e della gente del posto.

Come riporta l’Ansa, il direttore dell’albergo ha creato un hashtag #quivatuttobene e adibito la vetrata esterna a espositore dei messaggi degli ospiti orobici.

“A Lia e Donato Messina, i nostri più affettuosi ringraziamenti le panelle erano ottime. La zuppa era ottima, complimenti allo chef”, “Buongiorno ai nostri magnifici 7. Grazie. E’ stato bello vedervi ieri pomeriggio in tv. Siete giovani potreste essere i nostri nipoti. Siete generosi. Grazie”, “Vi ringraziamo di cuore per le attenzioni che ci riservate siete dei grandi stanza 706”, questi alcuni dei messaggi.

Un’altra turista scrive: “Quello che ci portate è buonissimo ve ne siamo molto grati. Le sono molto grata anche di avermi chiesto stamane come va? Mi sono sentita accudita e ho trovato un rapporto umano prezioso. Anche di questo grazie. Chiara 308″.

“Grazie, una gentilezza che ci ha commosso siete gentilissimi mi spiace per il disagio che vi arrechiamo”, scrive un altro ospite della struttura.

Ma c’è di più. L’enogastronomia siciliana, attraverso Prezzemolo & Vitale e i produttori di vino Diego e Alberto Cusumano, ha ideato l’Operazione Pale/rgamo (acronimo di Palermo+Bergamo).

Mercoledì ai 29 malcapitati è stato consegnato un menu della tradizione… Ma non siciliana, bergamasca: i casonsei, realizzati però dalla maestria degli chef dell’Isola, annaffiati da un ottimo Angimbè bianco di Sicilia.

Il tutto per un simbolico abbraccio tra due luoghi, uno al Nord e uno al Sud. “Nell’emergenza e nella difficoltà non c’è Nord o Sud, e comunque non vi è spazio per le polemiche e le lotte di cortile bensì solidarietà e gesti concreti – commentano a PalermoToday Diego e Alberto Cusumano, siciliani DOC, come i vini che producono – E comunque i siciliani sono un popolo accogliente e straordinariamente generoso verso tutti. Chi viene in Sicilia deve sentirsi come a casa propria. Anzi, – aggiunge – pure meglio”.

“Con operazione Pale/rgamo – aggiunge Giuseppa Vitale, co-ispiratrice dell’iniziativa – abbiamo voluto, a nome della terra e del settore che rappresentiamo, quello dell’enogastronomia, e con essa dell’accoglienza, siciliana, mandare un concreto abbraccio agli amici, non importa di quale regione o località, che hanno voluto scegliere la Sicilia come meta per le loro vacanze”.

“Il messaggio è che in Sicilia tutti sono i benvenuti e tutti sono prìncipi, – concludono gli ideatori dell’Operazione Pale/rgamo – ma soprattutto che l’unione tra le ‘diversità’ genera un qualcosa che è ben oltre la mera somma. Agli amici bergamaschi e agli italiani e stranieri tutti diciamo: venite in Sicilia! La nostra terra è pronta ad accogliervi e condividere con tutti allegria, affetto e sapori”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
giorgio gori
Solidarietà
Da Bergamo tablet e pc per i bimbi di Palermo, Gori: “Siamo in debito con voi”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI