BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

È morto monsignor Tarcisio Ferrari, fu segretario del Vescovo Gaddi

Venerdì 6 marzo è morto all'età di 84 anni all'ospedale a Piario monsignor Tarcisio Ferrari, sacerdote originario di Castione della Presolana, era nato a Dorga. Ricoprì molti incarichi nella Diocesi di Bergamo e fu segretario del compianto vescovo Clemente Gaddi.

Monsignor Tarcisio Ferrari, sacerdote originario di Castione della Presolana, era nato a Dorga, è morto nel primo pomeriggio di venerdì 6 marzo all’ospedale di Piario. Ricoprì molti incarichi nella Diocesi di Bergamo: fu segretario del compianto vescovo Clemente Gaddi e amatissimo pastore nella parrocchia di Sant’Alessandro della Croce. Un uomo di Chiesa di acuta intelligenza e profonda fede.

“Monsignor Tarcisio Ferrari, don Tarcisio, è stato il “cappellano” della mia famiglia – scrive Giovanni Cappelluzzo, già presidente della Provincia di Bergamo e Responsabile del Segretariato Unesco per le Mura Veneziane -. Mi ha sposato, ha battezzato le nostre figlie, ha loro impartito la Prima Comunione e ci ha sempre accompagnato durante gli ultimi decenni. Era un uomo, un sacerdote, eccezionale, dotato di un’umanità assolutamente fuori dal comune, sempre disponibile con tutti. La porta della sua casa nella canonica di Sant’Alessandro della Croce, in Pignolo, era sempre aperta, nel senso proprio della parola. Chiunque poteva bussare ed entrare a cercare Don Tarcisio. Credo avesse capito tutto, anche delle cose molto difficili da capire, e le comunicava agli altri, o, quantomeno, a me sicuramente. Anche nella sua Dorga, dopo il pensionamento, aveva ripreso ad essere un fondamentale punto di riferimento per la Comunità.
Il vuoto lasciato dalla sua scomparsa è incolmabile e la tristezza è davvero grande; le mie figlie si chiedono, questa sera, chi potrà mai sostituire il nostro Don Tarcisio per celebrare, tra qualche anno, il loro matrimonio”.

E anche la senatrice Alessandra Gallone ha espresso il suo dolore per la perdita di monsignor Ferrari.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.