BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zanica, dipendente positivo al Coronavirus: l’azienda sanifica il reparto

La comunicazione è arrivata mercoledì sera allo stabilimento del Gruppo Lamberti: già comunicati ad Ats i contatti lavorativi da includere nello specifico percorso di sorveglianza sanitaria.

Più informazioni su

Primo caso di Coronavirus per il Gruppo Lamberti, multinazionale italiana che opera nel settore della chimica di specialità: l’azienda mercoledì sera è stata informata dalle autorità sanitarie che un dipendente del proprio stabilimento di Zanica, in malattia da 10 giorni, è risultato positivo al test per COVID-19.

L’azienda ha immediatamente comunicato alle autorità sanitarie i contatti lavorativi da includere nello specifico percorso di sorveglianza sanitaria previsto dall’ATS e rimane a stretto contatto con le autorità locali e sanitari, con l’impegno di mantenere una comunicazione trasparente e tempestiva sulla vicenda.

In ottemperanza alle disposizioni del Ministero della Salute, lo stabilimento di Zanica ha immediatamente predisposto la sanificazione dei locali che si stima terminerà nel corso delle prossime ore, durante le quali l’azienda prevede di mantenere operativa l’attività produttiva.

A partire dal 25 febbraio scorso il Comitato di Crisi del Gruppo Lamberti ha adottato a livello internazionale un ampio pacchetto di misure di prevenzione a tutela dei dipendenti e dei loro famigliari e finalizzate ad assicurare la continuità operativa. Tra le misure adottate anche il divieto di trasferta in Italia e tra gli stabilimenti presenti nel nostro Paese.

Lo stabilimento di Zanica è uno degli insediamenti più importanti del Gruppo Lamberti, grazie agli impianti e alle tecnologie di avanguardia di cui dispone. Nello stabilimento si producono specialità chimiche (polimeri naturali e sintetici) che vengono utilizzate come componenti in diverse applicazioni industriali nei settori tessile, cuoio, carta, edilizia, pittura e vernici, estrazioni petrolifere, agricoltura e cosmetica. Lo stabilimento impiega 115 dipendenti e si trova sul confine con il Comune di Urgnano.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.