BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Una fiaba al giorno sui social per i piccoli lettori delle biblioteche bergamasche

L'iniziativa delle bibliotecarie e dei bibliotecari di On Line Service, la società cooperativa che gestisce alcune delle biblioteche comunali della provincia

In attesa che tutto torni alla normalità le bibliotecarie e i bibliotecari di On Line Service, la società cooperativa che gestisce alcune delle biblioteche comunali della provincia di Bergamo, hanno pensato di mantenere aperto il canale di affetto con i piccoli lettori dedicando loro sui social una fiaba al giorno.

Dopo l’avvio sperimentale sulla pagina Facebook della biblioteca di Credaro, il “contagio” delle letture si diffonderà mercoledì 4 marzo a Cavernago, giovedì a Comun Nuovo, venerdì a Predore, sabato a Vigolo e domenica a Bagnatica. E altre biblioteche sono pronte ad aggiungersi, se la chiusura dovesse prolungarsi.

Ogni video sarà caricato alle 16 sulle rispettive pagine social (e su quelle di On Line Service) e verrà condiviso da ciascuna delle biblioteche gestite dalla cooperativa.

Dopo la chiusura totale di settimana scorsa, in questi giorni ogni amministrazione comunale ha potuto decidere se e con quali modalità aprire la propria struttura.

“In ogni caso – spiega Patrizia Bonetalli, presidente di On Line Service – anche in caso di apertura, l’accesso viene contingentato e garantito solo per il prestito libri. Non è possibile quindi fare le normali attività, tra cui appunto leggere storie ai bambini. Ci è sembrato allora importante mantenere un filo diretto con i più piccoli, che in questi giorni sono a casa, e magari essere anche di supporto per qualche minuto alle mamme, ai papà o ai nonni che li stanno accudendo”.

“Ringrazio i colleghi – continua la presidente – che hanno accolto immediatamente la proposta con tanto entusiasmo: ognuno si sta organizzando per scegliere una fiaba e realizzare artigianalmente un breve video nella propria biblioteca vuota e poi postarlo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.