Quantcast
Atalanta cooperativa del gol: tre bomber in doppia cifra, non succedeva da 70 anni - BergamoNews
I numeri

Atalanta cooperativa del gol: tre bomber in doppia cifra, non succedeva da 70 anni

Quest'anno il leader dei cannonieri atalantini è Ilicic con 15 reti seguito da Muriel a 13 e Zapata a 11. Per trovare tre atalantini in doppia cifra, in Serie A, bisogna tornare indietro agli anni Cinquanta

Un’Atalanta così non si era mai vista. E non solo perché sta sedendo abitualmente al tavolo delle grandi, anzi ormai la Dea è considerata una grande al pari delle altre: terza l’anno scorso, quarta nel 2017 e ora un quarto posto da difendere, con buone possibilità considerando il vantaggio sulla Roma (tre punti ma una partita in meno).

Continuano però a fare notizia e ormai non stupiscono più i gol, che sono la vera forza della splendida orchestra diretta da Gian Piero Gasperini: l’anno scorso, 2018-19, ben 77 gol; 57 gol nel 2017-18; 62 nel 2016-17, il primo della gestione Gasp. Per capire il salto di qualità, intensità e soprattutto realizzazione sotto porta, nel campionato precedente (con Edy Reja) l’Atalanta aveva segnato 41 gol. Che fino a qualche anno fa erano la norma. Per dire: nel 1996-97 dopo Inzaghi, 25 reti, c’era Morfeo a quota 5… e tante altre volte nessuno è andato in doppia cifra.

Inzaghi Atalanta
Pippo Inzaghi, 25 gol nella stagione 1996-97

Invece ormai l’Atalanta viaggia spedita verso quota 100 gol, un traguardo che in Serie A non veniva toccato dagli anni Cinquanta, cioè dal 1950-51 quando Milan e Inter segnarono 107 gol e la Juve arrivò a 103.

Oggi l’Atalanta è una vera e propria cooperativa del gol (14 giocatori in rete, manca solo Hateboer in Serie A, ma in Champions ci ha fatto vedere di cosa è capace) e se l’anno scorso in testa al gruppo c’era Zapata con 23 reti, a solo due lunghezze dal primatista Inzaghi (25), quest’anno il leader dei cannonieri atalantini è Ilicic con 15 reti seguito da Muriel a 13 e Zapata a 11. E naturalmente potete immaginare dove arriveranno i tre, con 13 partite a disposizione e lo stesso Papu Gomez, per ora a quota 6, ha il gol facile.

Josip Ilicic
Josip Ilicic, quest'anno 15 gol in Serie A

Ma il record, un altro di questa incredibile Atalanta, lo stanno già firmando i tre Ilicic, Muriel e Zapata. Perché per trovare tre atalantini in doppa cifra, in Serie A, bisogna tornare indietro agli anni Cinquanta, quando all’attacco giocavano i danesi: 1951-52, Jeppson 22 reti seguito da Santagostino e Soerensen a 10 (ma già superati entrambi da Muriel e Zapata); 1949-50, Hansen a 18 reti seguito da Soerensen a 17 e Caprile a 14. In totale, allora la squadra segnò 66 gol, che era già un bel traguardo. Anche se tutti e tre potrebbero essere superati da Ilicic, Muriel e Zapata…

Per trovare altri terzetti di bomber nerazzurri in doppia cifra bisogna poi scendere in B, stagione 1958-59 con Zavaglio a 14, Rondon 12 e Longoni 11. Ci sono andati vicini, nel 2000-01 con l’Atalanta del Vava, Ventola con 11, Doni con 10 e Ganz a 9, ma certo lontani dagli attuali cannonieri, tutti già oltre quelle cifre. Altre due volte tre cannonieri sono andati in doppia cifra, ma si parla di Serie B e degli anni Trenta: 1930-31, Bedetti 14, Sanero e Simonetti 10; 1932-33, Panzeri 14, Bedetti e Bonomi 10.

Ganz Atalanta
Maurizio Ganz, 9 gol nella stagione 2000-01

Insomma, quella attuale è proprio un’Atalanta mai vista, che d’altra parte contende il primato assoluto dei gol a livello europeo a squadroni come come Paris Saint Germain che ne ha segnati 75 e Bayern Monaco 71. In realtà la media gol è inferiore solo a quella del Bayern che è a 2,96 contro i 2,8 dell’Atalanta e i 2,77 dei parigini.

E poi c’è la rincorsa alla classifica assoluta dei bomber, guidata da Cristiano Doni con 112 reti: Gomez ora e 5° assieme a Rasmussen con 53 gol, Ilicic a quota 45 è 11° dietro a Nova e Zapata a 40 è 14°.

Ma la Dea vola e anche loro scaleranno ancora anche questa classifica…

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
La nuova Curva Nord
I numeri
Porte chiuse? No problem: quando è successo l’Atalanta non ha mai perso
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI