Quantcast
Coronavirus, l'Ordine dei medici ai colleghi in pensione: "Abbiamo bisogno di voi" - BergamoNews
L'emergenza

Coronavirus, l’Ordine dei medici ai colleghi in pensione: “Abbiamo bisogno di voi”

Per ora solo uno ha risposto all'appello, si cercano volontari

In momenti come questo servono il maggior numero di forze disponibili, ecco perché l’Ordine dei medici di Bergamo ha lanciato un appello ai colleghi che vogliono mettere la loro esperienza a servizio dell’emergenza sanitaria.

“Regione Lombardia – si legge sul sito dell’Ordine – segnala che l’attuale emergenza epidemiologica da Covid-19 ci vede tutti impegnati in un enorme sforzo comune al fine, da un lato, di contenere al massimo la diffusione dei contagi e, dall’altro, di mettere in campo tutte le azioni che consentano di far fronte alla crescente domanda di cura e assistenza”. Una necessità che rende necessario “disporre di tutte le professionalità di cui il sistema si può avvalere” e, tra queste, “anche i medici, gli infermieri e gli operatori socio sanitari collocati in quiescenza negli ultimi anni e ancora idonei a poter svolgere l’attività in tutte le sedi che ne richiederanno la presenza”.

leggi anche
coronavirus
Lunedì 2 marzo
Coronavirus, il punto a Bergamo e in provincia e le limitazioni

Per segnalare l’eventuale disponibilità bisogna mandare una mail all’indirizzo ufficiostampa@omceo.bg.it. “Nei prossimi giorni – conclude l’appello – sarà cura di Regione Lombardia dare indicazioni circa gli aspetti formali di tale coinvolgimento”, appena verificate le condizioni generali di salute.

Al momento solo una persona si è fatta avanti, fa sapere il presidente dell’Ordine dei medici Guido Marinoni: “Servono energie da impiegare nelle terapie intensive – commenta – nei reparti di Pronto Soccorso e per sostituire quei medici di Medicina Generale in quarantena che non sono ancora stati rimpiazzati”. Più richieste, invece, sono arrivate per effettuare i controlli sanitari all’aeroporto di Orio Al Serio, soprattutto dai volontari più giovani.

Sempre sul proprio sito, l’Ordine professionale ribadisce che sta “quotidianamente sollecitando Ats Bergamo per l’invio dei dispositivi necessari ad affrontare l’emergenza”, come guanti e mascherine. “Sono passati dieci giorni e ancora non sappiamo niente – taglia corto Marinoni -. Molti medici si sentono abbandonati”.

Di “senso di abbandono e mancanza di riconoscimento” parlano anche Federfarma e l’Ordine dei Farmacisti di Bergamo in una nota congiunta, a fronte di “condizioni operative mai viste prima”. Ad oggi sono almeno 243 i contagi in Bergamasca. “Alla fine della settimana capiremo se e quanto le misure di contenimento messe in campo dal Governo hanno rallentato l’epidemia”, spiegano dall’Istituto Superiore di Sanità.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Guido Marinoni e Privato Fenaroli
Il voto
L’Ordine dei medici dopo il Covid: Fenaroli sfida Marinoni ed è già polemica
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI