A Savona il nome di Yara sulla panchina per le vittime di violenza - BergamoNews

La Foto notizia di BergamoNews

Foto notizia

A Savona il nome di Yara sulla panchina per le vittime di violenza

Il pensiero di una nostra lettrice, Alessandra Castagna, per Yara Gambirasio: “A qualche giorno dall’anniversario del tuo ritrovamento, ecco che leggo il tuo nome su questa panchina, posta sul lungomare di Borghetto Santo Spirito (Savona) come omaggio indelebile alle donne che come te sono state vittime di violenza. Inaudita, inammissibile, atroce, disumana, vergognosa, ingiusta. Non perdonare la mano di quell’uomo, ma fermala affinché nessun’altro sorriso possa essere spento per sempre e per così poco. Non ti dimenticheremo mai piccola dolce Yara”.

Più informazioni
leggi anche
  • Il maggiore mura
    Il primo carabiniere che cercò Yara: “Sua madre Maura ci spronava, quanta forza”
    yara
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it