BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coronavirus, Wizz Air taglia 115 voli a Bergamo dall’11 marzo al 2 aprile

La compagnia low cost ungherese ha ridotto del 60% la sua operatività a causa della diffusione del virus.

Più informazioni su

La diffusione nel Nord Italia del Coronavirus fa crollare l’operatività di Wizz Air: la low cost che copre prevalentemente rotte dell’Europa Centrale e Orientale ha infatti tagliato circa il 60% della sua capacità totale tra l’11 marzo e il 2 aprile.

Una decisione annunciata giovedì 27 febbraio dalla compagnia aerea ungherese, motivata dalla flessione nella domanda sulle rotte italiane dovuta al Coronavirus.

I passeggeri con prenotazioni che rientrano in questo cambiamento di programmazione sono automaticamente informati e sistemati su rotte alternative, il prima possibile ma almeno 14 giorni prima della data originale del volo. I clienti che hanno prenotato direttamente su Wizzair.com o sull’app della compagnia riceveranno una notifica via mail, nella quale gli verrà offerta una riprenotazione gratuita o un pieno rimborso o il 120% di rimborso della tariffa originale in crediti della compagnia.

Resta invece invariata la programmazione dopo il 2 aprile.

I dettagli, Paese per Paese: complessivamente sono 115 i voli tagliati da Wizz Air tra l’aeroporto di Bergamo e le destinazioni servite.

Albania

Il volo Tirana-Bergamo, dal 25 marzo al 2 aprile, passa da 7 voli settimanali a 2.

Bulgaria

Il volo Sofia-Bergamo passa da 7 a due frequenze settimanali, nelle settimane 11-18 marzo, 18-25 marzo e 25 marzo – 2 aprile.

Un solo volo alla settimana, invece che due, per il Varna-Bergamo, per tutto il periodo.

Moldova

Da cinque frequenze a due per il Chisinau-Bergamo, in tutte e tre le settimane della limitazione.

Polonia

Dimezzati i voli da Gdansk, da due a uno, nelle tre settimane.

Dall’11 al 18 marzo e dal 18 al 25 un volo invece che due anche da Cracovia; dal 25 marzo al 2 aprile un solo volo invece che quattro.

Il collegamento con Varsavia passa da sette voli settimanali a due.

Romania

Per tutte e tre le settimane la frequenza tra Cluj Napoca e Bergamo passa da sette a due voli.

Due voli settimanali anche per le rotte Craiova-Bergamo e Iasi-Bergamo, che originariamente ne prevedevano invece 4, 5 e 7.

Rimangono quattro voli settimanali, sugli undici previsti, tra Bergamo e Bucarest.

Quattro voli alla settimana dall’11 al 18 marzo e cinque fino al due aprile sulla rotta Suceava-Bergamo.

Due voli per tutte e tre le settimane tra Timisoara e Bergamo, invece che cinque (nelle prime due) e sette.

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.