BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palafrizzoni, affluenza a picco all’anagrafe: impennano le pratiche online, +40%

Anagrafe e Stato civile, Elettorale, URP, Protocollo e atti in deposito, Tributi, Cimiteriali vedranno quindi i propri orari ridursi: l’apertura è infatti prevista dalle 8.30 alle 12.30, come di consueto dal lunedì al venerdì

Affluenza a picco e maggiore richiesta di ferie per via della chiusura delle scuole portano il Comune di Bergamo a dover decidere la chiusura pomeridiana degli sportelli di piazza Matteotti a partire da giovedì 27 febbraio.

Anagrafe e Stato civile, Elettorale, URP, Protocollo e atti in deposito, Tributi, Cimiteriali vedranno quindi i propri orari ridursi: l’apertura è infatti prevista dalle 8.30 alle 12.30, come di consueto dal lunedì al venerdì.

All’origine della decisione del Comune di Bergamo vi è soprattutto il minor afflusso di utenza agli sportelli comunali di questi ultimi giorni, complice la situazione venutasi a creare in seguito alle disposizioni di contenimento del coronavirus emanate da Regione Lombardia in accordo con il Ministero della Salute.

La chiusura delle scuole, inoltre, ha provocato un incremento delle richieste di ferie dovute anche alla chiusura delle scuole. L’Amministrazione ha così dovuto anche rimodulare i turni per garantire continuità ai servizi di front e back office dei servizi dello sportello polifunzionale.

Il rilascio delle carte di identità, d’urgenza o per le quali sono già stati fissati gli appuntamenti, non subirà alcuna modifica d’orario.

“A fronte di una sensibile riduzione dell’affluenza agli sportelli – spiega l’Assessore all’innovazione e allo sportello polifunzionale Giacomo Angeloniregistriamo, già dai primi giorni di febbraio, un notevole incremento delle pratiche online sul sito del Comune di Bergamo, fino a picchi del +40%. L’Amministrazione ha infatti lavorato nei mesi scorsi affinché la maggior parte delle istanze e dei servizi fossero fruibili sul nuovo portale del Comune: pensiamo che questa situazione delicata possa rappresentare una svolta per l’utilizzo dei servizi online”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.