BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Asilo nido chiuso? A Sedrina via social i consigli “ai bimbi con adulti da gestire”

Una simpatica iniziativa che, vista la chiusura a causa dell’emergenza Coronavirus, ha voluto aiutare i genitori attraverso le “storie” di Facebook

Scuole chiuse in seguito all’evolversi della situazione riguardante la diffusione del Coronavirus? L’asilo nido “Peter Pan” di Sedrina vede un risvolto positivo per continuare il lavoro svolto con i bambini e coinvolgere, nello stesso tempo, i genitori e gli adulti che sono chiamati ad accudirli.

“Vacanze forzate questa settimana a casa con i vostri bambini tutto il giorno? Prendete il lato positivo che questa situazione vi sta offrendo: del tempo prezioso da passare con i vostri piccoli”.

I suggerimenti delle educatrici arrivano tramite social network, attraverso l’hashtag #acasaconilmiobambino, con alcune storie pubblicate con la pagina Facebook dell’asilo nido.

“In questi giorni, in particolare dopo la conferma della chiusura di tutte le scuole da lunedì 24 febbraio, abbiamo deciso di coinvolgere i genitori attraverso Facebook” spiega Chiara Facchinetti, coordinatrice della cooperativa “La Fenice” di Albino (che gestisce l’asilo nido comunale). “Dopo la comunicazione improvvisa della chiusura di domenica, i genitori si sono trovati spiazzati e ci hanno chiesto notizie, proprio tramite il social network. Le educatrici poi hanno deciso di utilizzare Facebook non solo come canale di comunicazione, ma anche per donare una serie di spunti per i genitori”.

Semplici attività, da proporre anche a casa, come, ad esempio, “inventare la torta del secolo”: senza uscire di casa, ma aprendo semplicemente la dispensa. Una ricetta a piacere che, come unico requisito, deve “far sorridere”, grazie al profumo dei dolci appena sfornati. Ma anche i “travasi”, spostando gli oggetti da un contenitore ad un altro, meglio ancora se di misure diverse e oggetti che si possono spostare con degli strumenti, oppure manipolare il pongo o la pasta di sale fatta in casa. Semplici idee che possono lasciare spazio a molte altre idee: “Genitori, ricordate, il materiale che avete usato per i travasi è molto duttile, si può usare e riusare per inventare altri mille giochi e attività”.

“Un’idea interessante e divertente, sia per i bambini che per i genitori, con la quale continuare il lavoro che i bambini con le educatrici portano avanti all’asilo nido di Sedrina – spiega il sindaco Stefano Micheli – Non possiamo che ringraziare le educatrici, che anche da remoto sono vicine alle famiglie”.

In queste ore di notizie che si susseguono in merito alla diffusione del Coronavirus, si cerca di stemperare la tensione anche grazie ai social network, con semplici consigli che vanno ai genitori, ma, in tono simpatico, soprattutto ai bambini a casa, “con adulti da gestire”, in attesa che si risolva positivamente e il prima possibile questa situazione non semplice da affrontare.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.