Coronavirus, annullata la presentazione della nuova Porsche a Bergamo - BergamoNews
Bergamo

Coronavirus, annullata la presentazione della nuova Porsche a Bergamo

L'evento era in programma giovedì 27 febbraio al centro Porsche Bergamo (Bonaldi Gruppo Eurocar Italia)

A causa dell’emergenza Coronavirus è stata annullata la presentazione della nuova Porsche Taycan a Bergamo. La vettura – il primo modello della casa di Stoccarda completamente elettrico – sarebbe stata protagonista di un evento giovedì 27 febbraio al centro Porsche Bergamo (Bonaldi Gruppo Eurocar Italia).

Le aziende del Gruppo Eurocar Italia stanno adottando tutte le misure necessarie per ridurre al minimo i rischi di contagio, seguendo le prescrizioni del ministero della salute e di Regione Lombardia. Pertanto, il Gruppo Eurocar Italia ha annullato fino a data da destinarsi tutti gli eventi in programma per le prossime settimane.

Continuerà a svolgere la sue attività nel pieno rispetto delle indicazioni delle autorità competenti al fine di proteggere e tutelare al massimo la salute pubblica e i suoi dipendenti.

La notizia della presentazione della vettura era arrivata poche ore dopo quella dell’acquisto della vettura da parte di Bill Gates: il numero uno di Microsoft ha scelto una Taycan Turbo S da circa 200mila dollari confidando le sue impressioni in un’intervista con lo youtuber americano Marques Keith Brownlee.

Più informazioni
leggi anche
  • Motori
    Porsche Italia, Q8 e Enel X ampliano la rete di infrastrutture di ricarica ultrafast
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it