BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, c’è il Sassuolo: “Vietato distrarsi. Turnover? Ci sta, o Gomez o Ilicic”

Gasperini: "Ma non rinuncio a tutti due. La Champions non ci stanca fisicamente, bisogna recuperare le energie mentali"

Più informazioni su

Se vincere aiuta a vincere, quella che dovremmo vedere domenica al Gewiss Stadium contro il Sassuolo dovrebbe essere l’Atalanta migliore, caricata dal successo in Europa. Affaticata, forse? Gasperini assicura di no, però lascia spazio a un turnover moderato, senza esagerare, per non compromettere gli equilibri. Il più indiziato sembra Gomez che dovrebbe lasciare spazio a Malinovskyi. Sentiamo il mister.

Dopo i trionfi di Champions, che impegno vi aspettate?

Importante perché la partita di mercoledì ha tolto tante energie mentali più che fisiche, ma dobbiamo essere bravi a dimenticare gli elogi e stare sul pezzo. C’è stata una grande festa di pubblico e adesso torniamo in campionato dove il risultato passa attraverso una partita contro una squadra che sta facendo bene. È una partita difficile come tutte in Serie A e la difficoltà in più per noi è calarsi di nuovo nella realtà del campionato dopo risultati molto buoni.

Tre impegni in una settimanana: turnover si o no?

Mah, ieri sentivamo ancora la fatica di mercoledì, ma oggi sono convinto che staremo tutti bene e domani ancora di più. Poi dalle vittorie bisogna trarre spinte per fare ancora meglio, per continuare cosi. Ci sta che possa esserci qualche avvicendamento e sarebbe anche giusto per qualche giocatore che merita, ma qui non si è mai parlato di riserve e titolari. Però dobbiamo stare attenti a non esagerare.

Si è già visto, è difficile rinunciare insieme a Ilicic e Gomez?

Ma questo vale per tutte le squadre, per la Juve se deve rinunciare a Ronaldo e Dybala o non so, Lukaku e altri. E io non ho intenzione di rinunciare a tutte e due.

È stato più difficile preparare la vittoria con la Roma o con il Valencia?

Con la Roma abbiamo avuto un po’ più di tempo, poi con il Valencia abbiamo fatto qualche errorino che poteva costarci.

Il Sassuolo come gioca, quali problemi può crearvi?

Ha un sistema di gioco molti simile al Valencia, molto propositivo e offensivo, ha giocatori veloci e pericolosi e devi reggere la loro forza d’urto. È una partita pericolosa.

Zapata? Caldara? E Djimsiti che ha saltato il Valencia?

Zapata e rimasto fuori tanto tempo, capita ed è normale che sia un po’ più appannato, ma non significa molto. Djimsiti ha recuperato, aveva una forte contusione. Ci siamo tutti e Caldara sta progredendo.

Quanto pesa il vantaggio di sei punti? Tocca alle altre portarvi via il quarto posto…

Sei punti con 14 giornate non sono un vantaggio determinante, però arrivare a 70 e ripetere l’andata… per gli altri diventerebbe difficile raggiungerci. Perciò penso che più che guardare gli altri dobbiamo pensare a noi stessi.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.