BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spaccio e consumo di droga in ambito ultras: 13 condannati, pene da 1 a 4 anni

Multe fino a 6.000 euro e anche 8 assolti nell'inchiesta "Mai una gioia", iniziata nel 2015: nei filmati della Polizia sniffate di gruppo nel bagno del distributore di carburante di viale Giulio Cesare.

Più informazioni su

Pene da uno e quattro anni, con multe annesse dai 1.600 a 6.000 euro: sono le decisioni del giudice Lucia Graziosi nei confronti di 13 imputati dell’inchiesta “Mai una gioia” che ha svelato un giro di spaccio prima delle partite dell’Atalanta nel piazzale e nel bar del distributore di carburante ERG di viale Giulio Cesare.

droga ultrà

Una sentenza pronunciata giovedì 20 febbraio in udienza preliminare straordinaria che ha coinvolto 21 imputati che hanno scelto il rito abbreviato, che consente di ottenere uno sconto di pena pari a un terzo: dall’inizio del processo alcune posizioni erano state già stralciate, qualcuno ha scelto il dibattimento e altri hanno patteggiato.

L’indagine, coordinata dal pm Gianluigi Dettori e condotta dalla Squadra Mobile della questura di Bergamo era nata dall’attenzione su L.R., 35enne di Almenno San Bartolomeo, esponente della tifoseria organizzata atalantina: partendo da lui gli inquirenti sono risaliti a tutti gli altri, accertando cessioni di droga prima di Atalanta-Napoli del 20 dicembre 2015, Atalanta-Genoa del 10 gennaio 2016 e di Atalanta-Inter della settimana successiva.

L’attività aveva anche permesso di filmare alcune “sniffate” di gruppo nei bagni della stazione di servizio, grazie ad alcune videocamere nascoste piazzate dalla Polizia.

Su 21 sono 13 i condannati: quattro anni e 2.400 euro di multa per A.B. (doveva anche rispondere di cessione di droga insieme ad altri, estorsione e rapina); tre anni e 6.000 euro per N.F.; 2 anni e 8 mesi con multa da 5.000 euro per N.A., A.S., M.N. e M.Z.; 2 anni e 8 mesi e 4.000 euro a M.P. e L.R.; 2 anni e 8 mesi e 1.600 a E.M.; due anni e 3.000 euro a B.B.; un anno e 3.000 euro per V.P., G.C. e A.P.

Assolti per non aver commesso il fatto M.P., P.B., A.F., C.L., M.P., C.P., M.T. e R.B.

Già in precedenza avevano patteggiato P.B, a 1 anno e 4 mesi e 2.200 euro di multa, accusato del possesso di marijuana in casa; 2 anni e 4 mesi, con 5 mila euro di multa, per E. C. per detenzione di cocaina e soldi considerati come guadagni dello spaccio; 8 mesi e 5.000 euro di multa per A. P. per spaccio di cocaina; 1 anno e 3 mila euro per A. G., 1 anno e 9 mesi per L. P., con 14 mila euro di multa (accusato di essere tra i custodi di 43 chili di marijuana in un appartamento di Ponte San Pietro); 1 anno e 2.500 euro di multa per L. C., di Bergamo.

Il pm Dettori aveva chiesto complessivamente oltre 50 anni di carcere per i 34 imputati.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.