Quantcast
Ghisalba, evade per la seconda volta dai domiciliari: 26enne finisce in carcere - BergamoNews
Bassa

Ghisalba, evade per la seconda volta dai domiciliari: 26enne finisce in carcere

I carabinieri l'hanno trovato in una via del centro che sbrigava delle faccende proprie

Quando non l’hanno trovato a casa sua, dove stava scontando gli arresti domiciliari, i carabinieri di Martinengo hanno iniziato le ricerche. Alla fine, il 26enne di origini indiane, è stato rintracciato in una via del centro, impegnato a sbrigare delle faccende proprie.

Per questo sono scattate le manette per S.G., risultato assente dalla propria abitazione all’atto del controllo eseguito poco prima dai carabinieri.

Il 26enne si trovava ai domiciliari perché all’inizio di febbraio era stato prima pizzicato a rubare superalcolici in un supermercato di Ghisalba e poi, una volta scoperto, ha reagito all’addetto alla sicurezza del locale. Così era stato denunciato per rapina impropria.

Quella di mercoledì 19 febbraio non è stata la prima evasione per il ragazzo di origini indiane, che un’altra volta, meno di dieci giorni fa, era stato sorpreso fuori dalla propria abitazione quando i carabinieri sono passati per il controllo quotidiano. Allora era stato deferito a piede libero dagli stessi militari, ma questa volta non se l’è cavata così bene: per lui, infatti, sono scattate le manette.

Giovedì mattina il 26enne è stato portato al tribunale di Bergamo per la convalida del fermo.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it