BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Publifarm

Informazione Pubblicitaria

Svelata la nuova edizione limitata de “La Pettegola” firmata da Riccardo Guasco

Grazie a Publifarm, il Vermentino di casa Banfi indossa una nuova etichetta d’autore che stupisce tutti per la possibilità di essere vista in realtà aumentata

Come ogni anno, La Pettegola si riveste d’arte e si presenta al grande pubblico con un’etichetta firmata da un famoso illustratore italiano. L’evento di presentazione si è svolto lo scorso lunedì 11 febbraio presso la splendida cornice delle Serre Torrigiani di Firenze.

Sotto lo sguardo del management di Banfi, della stampa, di influencer e dei Pettegola Lovers, La Pettegola ha mostrato in anteprima il look che la caratterizzerà per tutto il 2020. Oltre alla classica etichetta, il Vermentino più glamour di sempre sarà commercializzato con un’etichetta speciale disegnata da Riccardo Guasco.

Nato ad Alessandria nel 1975, l’artista piemontese ha realizzato un piccolo capolavoro a metà tra cubismo e futurismo, correnti artistiche da sempre ne influenzano il lavoro. La scena raffigura un simposio tra amiche che, tra risate e ricordi, si trasfigurano in un paesaggio colorato e geometrico. Tra le due donne presenzia La Pettegola, sia come vino che riempie di allegria i calici, sia come uccellino prezioso e fugace che cesella il momento di felice convivialità.

Come raccontato durante l’evento di presentazione, l’etichetta 2020 presenta due importanti novità. A differenza degli anni precedenti, le 15 mila bottiglie di limited edition non sono avvolte da uno sleeve, ma da un’etichetta più tradizionale. Inoltre, l’artwork può offrire una sorprendente esperienza di realtà aumentata. Grazie all’app Banfi Experience, scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store, basta inquadrare le figure con lo smartphone perché prendano vita.

L’esperienza di augmented reality ha sorpreso tutti gli inviati all’evento, compreso Ale Giorgini, artista che ha passato il testimone a Guasco e che, a sua volta, l’aveva ricevuto da Alessandro Baronciani, il primo illustratore ad avere l’onore di personalizzare l’etichetta de La Pettegola. Di lunga data è infatti il sodalizio tra Banfi e l’arte, rafforzato nel tempo attraverso mostre, vernissage e partnership con artisti e designer di fama internazionale.

La Pettegola

Prima di stappare La Pettegola e offrirla in degustazione ai partecipanti, Laura Scafetta (Marketing Manager) e Lorella Carresi (PR & Communication Manager) hanno ringraziato l’agenzia di comunicazione Publifarm a nome di tutta Banfi per aver reso possibile questo progetto, giunto ormai con successo alla terza edizione.

La Pettegola Limited Edition è solo uno dei tanti aspetti della comunicazione di Banfi, curata da Publifarm in molti anni di collaborazione. Tra di essi, si contano la gestione delle pagine social, la realizzazione di contest e il bilancio di sostenibilità dell’azienda.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.