BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La pedofilia non uccide nessuno, l’aborto sì”: dichiarazioni che fanno tremare

Durante un'intervista televisiva, il reverendo statunitense Richard Bucci minimizza la pedofilia nei confronti dell'aborto, in quanto quest'ultimo crea vittime innocenti che sono numericamente superiori rispetto a alle vittime a sfondo sessuale.

Più informazioni su

Durante un’intervista televisiva, il reverendo statunitense Richard Bucci minimizza la pedofilia nei confronti dell’aborto, in quanto quest’ultimo crea vittime innocenti che sono numericamente superiori rispetto a alle vittime a sfondo sessuale.

È veramente così?

Caro don Richard Bucci, prima di dire che la pedofilia non uccide nessuno è caldamente consigliabile parlare con i bambini che sono stati violentati da quella bestia con indosso un kimono che si spacciava per un maestro di vita e un allenatore. Si parla dell’insegnante di karatè in una palestra di Lonato del Garda (Brescia), ora in pensione, ma che porta sulle spalle diversi stupri.

Prima di affermare, con una sfacciataggine che spaventa per quanto sia ricca di ignoranza bigotta, che la pedofila non uccide, è invitato a parlare con tutti i bambini che sono stati attirati da un prete, esattamente come lo è lei, nella casa parrocchiale, sotto gli occhi vigili di un crocifisso. Quei bambini sono stati toccati ovunque, obbligati a fare cose che avrebbero dovuto scoprire da soli, fare quando avrebbero voluto, come avrebbero voluto e soprattutto con chi avrebbero voluto.

Prima di affermare che la pedofilia non uccide, conti le lacrime dei bambini tra i singhiozzi, le parole spezzate, la paura di essere sbagliati; guardi i loro disegni che assomigliano più alla danza macabra che veniva dipinta sulle chiese in epoca medievale, rispetto che al riflesso della felicità interna ed intrinseca nel dna di un bambino.

Si chieda come mai ci sono fior fiori di psicanalisti, Sigmund Freud, per citarne uno tra tanti, che si sono concentrati così a fondo sulla sessualità in fase infantile. Forse perchè la sfera sessuale di un bambino è così priva di malizia e delicata che se sporcata, in qualunque modo, fa sì che l’adulto che diventerà un giorno avrà mille problemi, insicurezze e preoccupazioni?

Parli con gli adulti di oggi, che sono stati i bambini violentati ieri, se li riesce a guardare in faccia, ovvio, perchè un bambino violentato è un adulto che avrà sempre schifo del suo corpo. Questo, caro don Bucci, non lo dice questo articolo, ma anni di studi dei più celebri nomi come Jung, Piaget e Freud che concentrarono la propria vita sullo studio dei bambini, delle loro fasi e dei loro pensieri.

La pedofila uccide eccome, ma in un modo subdolo. La pedofila uccide perchè ruba la prima volta con la persona amata, ruba i primi baci, ruba l’intimità sublime dell’atto sessuale.

La pedofilia uccide perchè ruba la vita, ruba l’amore, la sicurezza e il corpo di un bambino che non riuscirà mai a godersi a pieno la vita che sarà costellata da incontri con psicologi, psichiatri e psicanalisti.

Infine, don Bucci, si ricordi che la pedofilia uccide anche le famiglie di quei bambini a cui viene rubata l’infanzia.

Se crede davvero che la pedofilia non uccida le chiedo di concentrarsi a fondo e chiedersi se è davvero possibile che un bambino che viene obbligato a praticare la masturbazione ad un uomo adulto, che credeva fosse un porto sicuro, e che lo vede godere di quell’atto per cui non basterebbero i peggiori aggettivi per descriverne la ripugnanza, sia davvero in grado di vivere.

Non si parla di sopravvivenza, di sentire il proprio cuore battere e l’aria gonfiare i polmoni, si sta parlando di vivere, di sentirsi puliti, di sentirsi felici, di sentirsi sè stessi e senza vergogna.

Se a questa domanda ha la sfrontatezza di rispondere che naturalmente questo bambino sarà in grado di vivere una vita sereno, allora, don Bucci, lei non sa cosa significhi vivere.

Non c’è scusa per un pedofilo, non c’è giustificazione che renda lecito quest’atto, non esiste bambino a cui si possa anche lontanamente sottrarre la linfa vitale che scorre nelle vene in generale, ma soprattutto, per soddisfare il desiderio sessuale di un uomo perverso.

Don Bucci, la pedofilia uccide proprio perchè uomini come lei non ne capiscono la gravità.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.