BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dzeko spaventa, poi Palomino e Pasalic ribaltano la Roma: Atalanta, sono punti Champions

Altra vittoria in rimonta per i nerazzurri, che mandano i capitolini a -6 in classifica (-7 se si considerano gli scontri diretti, entrambi a favore dei bergamaschi)

Più informazioni su

Hanno il delizioso profumo della Champions League i tre punti che l’Atalanta ha conquistato sabato sera contro la Roma nello scontro diretto per il quarto posto. Vittoria che spedisce i capitolini a sei lunghezze di distanza.

La strada verso la fine della stagione è ancora non lunga, lunghissima. Ma il vantaggio accumulato ora dai nerazzurri (che hanno vinto i due scontri diretti con gli uomini di Fonseca, quindi il distacco dalla Roma è di 7 punti) è di fondamentale importanza.

Eppure le cose non si erano messe benissimo per Gomez e compagni nella serata del Gewiss Stadium, con il primo tempo che si è chiuso con i giallorossi avanti 1-0: al 44′ la rete che ha sbloccato la gara l’ha messa a segno Dzeko, che ha sfruttato a meraviglia un regalo di Palomino.

Prima il Papu si era mangiato – in avvio di partita – il gol del vantaggio, sparando addosso a Pau Lopez una palla che doveva finire in fondo al sacco.

Nella ripresa l’Atalanta è scesa in campo con uno spirito ben diverso. Al 50′ Palomino si è fatto perdonare l’ingenuità del primo tempo realizzando la rete del pari, depositando in rete una sponda di Djimsiti su corner di Gomez.

Nove minuti dopo è stato invece Pasalic (in campo da pochissimi secondi al posto di Zapata) a battere Lopez con un destro delizioso che s’è infilato, preciso preciso, sotto al sette.

Poi, nonostante il vantaggio, c’è stata sempre più Atalanta, con i nerazzurri che sono andati più vicini al 3-1 di quanto la Roma non abbia fatto col 2-2.

Alla fine è stata festa grande. Per i nerazzurri, che si sono messi in tasca tre punti pesantissimi per la corsa Champions; ma anche per i tifosi, fantastici a spingere la squadra verso la vittoria, nonostante la settimana difficile.

Ora testa al Valencia: c’è un’altra storia da scrivere. Ancora.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.