BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Con la Roma l’Atalanta migliore, Gasp: “Vale doppio, poi penseremo al Valencia”

Il tecnico nerazzurro mantiene alta la concentrazione sul campionato: "È quello che ci dà la possibilità di fare la Champions, non è un problema fisico dover poi giocare anche mercoledì"

Turnover? No grazie. Gasperini vuole schierare “l’Atalanta migliore” contro la Roma e poi “è chiaro che il pensiero va anche al Valencia, ma sempre partita per partita”.

Rientra de Roon dopo la squalifica e a parte il solito ballottaggio Freuler-Pasalic in mezzo non sembrano esserci dubbi su chi giocherà domani sera contro la Roma. Può essere la partita del salto di qualità? “Noi siamo in un ottimo momento e ogni partita e decisiva, restano ancora tante partite da qui alla fine, però indubbiamente gli scontri diretti hanno una doppia valenza. È una fase del campionato e della Champions decisiva e poi contro la Roma che è la nostra più diretta concorrente è una partita molto attesa”.

Dal punto di vista mentale più un problema per loro che per voi? “La Roma ultimamente ha avuto qualche problema ma il valore della squadra rimane, è una partita molto sentita e arriveranno molto motivati. Poi è il campo che parla e per noi è una buona opportunità. In casa abbiamo un po’ stentato ma nelle ultime partite e questa è la Serie A: fai fatica con le ultime e poi vinci a Torino e a Firenze, non c’è nulla di scontato. Bisogna non guardare troppo la classifica e pensare partita per partita. È un campionato da giocare fino all’ultima partita”.

Riguardo anche ai precedenti confronti con i giallorossi, Gasp dice: “La Roma è una squadra di valore, da Dzeko agli esterni, ha ambizioni di Champions, è stata seconda e anche semifinalista di Champions. Su tutti i campi va con l’obiettivo di fare risultato: sarà una partita equilibrata“.

Argomento turnover? “Ho 15-16 giocatori che sono titolari, chiunque sta giocando da tempo e basta vedere le presenze. Cosa si intende per turnover: 4 o 5 nuovi? Affrontiamo la Roma con la formazione migliore, non è problema fisico dover poi giocare anche mercoledì. Al Valencia ci pensiamo, certo: sono due partite e sai che ti giochi un quarto di finale di Champions e sarebbe un traguardo enorme per noi. Mentre in campionato restano ancora 15 partite, però è il campionato che ci garantisce la possibilità di fare la Champions”.

All’andata vinse l’Atalanta ma Gasp non guarda troppo a quella partita: “Rispetto all’andata hanno cambiato molto entrambe le squadre e hanno fatto un buon percorso, sarà una partita diversa. Mancini, Spinazzola, Ibanez, manca Cristante squalificato: anche questa volta troviamo tanti ex, vuol dire forse che si diventa vecchi”, sorride.

Infine una battuta sull’idea di concedere alle squadre una chiamata al Var: “Non sono d’accordo…è qualcosa che si può risolvere da loro, dagli arbitri. Ce ne sono già abbastanza, si mettano d’accordo tra di loro e lo facciano con più chiarezza”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.