Gli studenti bergamaschi alla scoperta delle industrie delle valvole - BergamoNews
A cura di

Industrial Valve Summit 2022

Ivs

Gli studenti bergamaschi alla scoperta delle industrie delle valvole

L'iniziativa, ideata dagli organizzatori di IVS Industrial Valve Summit - Confindustria Bergamo e Promoberg - ha dato a numerosi studenti di terza media l'opportunità di visitare importanti aziende bergamasche protagoniste di questo settore

L’iniziativa, ideata dagli organizzatori di IVS Industrial Valve Summit – Confindustria Bergamo e Promoberg – ha dato a numerosi studenti di terza media l’opportunità di visitare importanti aziende bergamasche protagoniste di questo settore.

I ragazzi di Presezzo e Costa di Mezzate si sono recati al polo produttivo Starline – Airtorque, due aziende alleate sia a livello produttivo sia per la distribuzione. Starline, leader nella produzione di valvole a sfera, principalmente per il settore petrolifero, petrolchimico e del gas, lavora a stretta sinergia con la sorella Airtorque, specializzata nella produzione di attuatori pneumatici per valvole a sfera. Gli alunni sono stati accolti da una presentazione video per avere una prima panoramica dell’azienda e del mercato, sottolineando quanto il territorio orobico sia tra i primi al mondo per la produzione di valvole. Sono passati poi alla visita del processo di produzione: dalla nascita all’assemblaggio, partendo da Starline e terminando con Airtorque.

Al termine hanno espresso le loro impressioni dimostrando di essere rimasti colpiti dall’organizzazione aziendale e molti hanno dichiarato che gli piacerebbe lavorare in questo settore.

Gli studenti di Calcinate sono stati al quartier generale del gruppo industriale LVF di San Paolo d’Argon. Questa società, fondata nel 1984, è tra i maggiori produttori mondiali di valvole forgiate e fuse a saracinesca, globo e di ritegno e valvole a sfera per settori dell’Oil & Gas, chimico, petrolchimico ed energivoro.

I giovani visitatori sono stati accolti con la proiezione di un breve documentario che ha presentato l’azienda mostrando cosa sono e come nascono le valvole.

Si è proseguito con la visita che ha permesso di vedere dal vivo il processo di produzione, dalla nascita all’assemblaggio e il passaggio da un macchinario all’altro. A conclusione del percorso gli studenti hanno dimostrato di aver capito cosa è una valvola e come viene utilizzata e che per lavorare in un settore come questo si deve essere particolarmente specializzati: li ha incuriositi molto scoprire che un comparto industriale di questo tipo, che immaginavano essere tipicamente “maschile”, offre possibilità di lavoro anche a molte donne.

I ragazzi di Cenate Sotto, infine, hanno visitato i reparti produttivi di OMB Valves spa di Cenate Sotto, riconosciuta a livello mondiale per la progettazione e produzione di valvole per gli impianti di lavorazione di idrocarburi e prodotti petrolchimici, produzione e trasporto petrolifero e off-shore e on-shore per l’industria energetica. Il concetto di “resilienza” è stato il leitmotiv per accompagnarli all’interno dell’azienda. Lo ha indicato il presidente Fabio Brevi che,insieme al fratello Simone, dirige questa realtà fondata nel 1973 dal padre Roberto.

La visita è stata un’opportunità di orientamento professionale e l’occasione per osservare tutti i reparti aziendali e i macchinari utilizzati, conoscere i diversi prodotti e cogliere l’esperienza delle persone che, con le loro diverse professionalità, contribuiscono a realizzarli.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it